Il Vescovo Carlo ha celebrato la Messa in ricordo del Beato Pier Giorgio Frassati

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Tipi Loschi

 

L’articolo integrale di Mario Vagnoni lo potrai trovare sul prossimo numero del nostro settimanale diocesano

GROTTAMMARE – Il 4 luglio nell’incantevole ambiente di casa San Francesco di Paola il vescovo Carlo ha presieduto la messa per commemorare il patrono principale della nostra Compagnia dei Tipi Loschi: il Beato Pier Giorgio Frassati.
Hanno concelebrato don Andrea Spinozzi, don Giorgio Carini con il servizio preciso e prezioso del diacono Walter Gandolfi.

Tanti sono stati i fedeli presenti alla celebrazione eucaristica, non c’erano solo Tipi Loschi, ma anche tanti amici e simpatizzanti della nostra Compagnia e del nostro caro Beato.

Il vescovo durante la celebrazione per presentare la figura del nostro patrono, si è soffermato sulla frase centrale della nostra festa: “ Ci fossero più SANTI e meno filantropi”.

Il presule ha spiegato che i filantropi sono dei filosofi che hanno fatto del bene agli uomini, con il loro pensiero e le opere buone. I Santi sono uomini che hanno fatto del bene nella storia, ma sono ispirati da Dio e portano a Dio. I Santi imitano in tutto Cristo e cercano con le parole e le opere di portare quante più persone in Paradiso. Essi hanno fatto già vivere alle persone che hanno incontrato, un anticipo di Paradiso in terra. Il vescovo poi si è soffermato sulla prima lettura della messa quando San Paolo dice che la fede è un cammino, una crescita continua una battaglia contro il male e con la grazia di Dio possiamo conquistare il premio che è la Vita Eterna. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *