Da 24 anni le famiglie della diocesi insieme a Montemonaco

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

L'Ancora (61) - 17 - Roberto Mori - Le nostre Famiglie da Papa Francesco

Famiglia casa e futuro della Chiesa” è il titolo del XXIV Convegno per famiglie che si terrà a Montemonaco il 29-30 e 31 agosto 2014. A guidare i tre giorni ci sarà Padre Raniero Cantalamessa che si soffermerà nella riflessione sulla famiglia e la Bibbia, sulla famiglia oggi e la spiritualità della coppia per concludere con una relazione sui laici, la famiglia e l’evangelizzazione. Già dall’anno scorso sono stati inseriti nel programma dei momenti laboratoriali esperienziali, grazie alla collaborazione con Maria Chiara Verdecchia.

Un’occasione di incontro, condivisione e formazione che la diocesi offre alle famiglie da ben 24 anni. Un’iniziativa che è nata dalla proposta dei coniugi Giancarla e Antonio Barra, gli ex-responsabili dell’Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare, scegliendo Casa Gioiosa come luogo di riferimento. “Nel corso degli anni vi hanno partecipato tante famiglie richiamate dalla spinta interiore di crescere insieme alle altre e rafforzare il proprio legame matrimoniale.” Raccontano i responsabili dell’Ufficio di pastorale Familiare Marco e Anelide. Un’esperienza che è diventata un appuntamento tradizionale e di riferimento per la pastorale familiare in questi anni, dal 2006 con la presenza in quell’anno del Vescovo Comastri, e negli anni anni a seguire, le presenze sono aumentate. Il Convegno si è quindi spostato come luogo di ritrovo per i momenti comunitari presso il Museo di Arte Sacra di Montemonaco, ma Casa Gioiosa è rimasto il luogo dei momenti di accoglienza, di comunione fraterna e di condivisione delle famiglie. Non quindi un Convegno che ha solo lo scopo di aiutare le famiglie a formarsi, ma bensì un’esperienza di tre giorni che aiuti le famiglie a ritrovare la forza e il coraggio di riprendere il cammino, certi di non essere sole, ma di camminare con tutte le altre sulla strada della Comunità ecclesiale tracciata dal Signore. “Spesso il ricordo più forte, tratto dalle testimonianze, è stato quello del sentirsi particolarmente accolti, del ritrovarsi insieme con gioia, del riscoprire la bellezza della famiglia cristiana, dello stare insieme e soprattutto del calore che offre la Chiesa il quale sfugge a chi corre sempre e va in parrocchia solo per la messa domenicale.” raccontano Marco e Anelide, felici della presenza quest’anno di Padre Raniero Cantalamessa. L’invito a Padre Raniero era stato fatto molte volte a venire in  diocesi, ma i numerosi impegni del frate cappuccino non avevano mai permesso di concretizzare che aveva sempre declinato gli inviti lasciando la sua benedizione. L’anno scorso invece ha dato la sua disponibilità per quest’anno, lieto di poter tornare dalle sue parti, dove ha detto di tornare sempre volentieri. Infatti Padre Raniero è originario di Colli del Tronto ed è Predicatore della Casa Pontificia. Servizio che svolge dal 1980 voluto da Giovanni Paolo II e confermato dai suoi successori anche da Papa Francesco, ha cioè il compito ogni settimana, in Avvento e in Quaresima, di proporre una meditazione in presenza del Papa, dei cardinali, vescovi, prelati e superiori generali di ordini religiosi.

Un’occasione preziosa per le famiglie della diocesi che lo desiderano, inoltre per i più piccoli: bambini e ragazzi presenti ci saranno attività di animazione, così che tutta la famiglia può partecipare. Ma anche per tutta la Chiesa e per i sacerdoti così come scrive il vescovo Carlo nella sua lettera di invito: “Sarà per me un vero piacere essere con voi per questi tre giorni, care famiglie e cari sacerdoti. Saranno giorni veramente importanti anche per dare il giusto impulso al nuovo anno pastorale che riserverà certamente un’attenzione particolare al Sinodo straordinario sulla famiglia indetto da Papa Francesco.”

A chi lo desidera si potrà partecipare anche da pendolari ai momenti della giornata. L’ufficio diocesano in Via Pizzi, 25 è disponibile per informazioni e iscrizioni, o contattando i numeri: 347 8255179,  347 1815718, 328 7474133. volantino con programma e info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *