Arriva l’estate e Cultura in …calice va in vacanza

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

002 (2)

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nell’ultimo appuntamento della prima parte di questa manifestazione, ideata per festeggiare i 40 anni di attività della libreria “La Bibliofila”, sabato 21 giugno è stata presentata un’azienda vinicola che opera in Emilia Romagna: la Società Agricola Randi di Fusignano (Ravenna).

Il titolare, Massimo Randi, conosciuto in zona per le numerose cene a tema con degustazioni in qualificati ristoranti, non è potuto intervenire e l’evento è stato presentato da Domenico Castelli di Punto Vino snc, piccolo ingrosso di vini e birre artigianali di Grottammare, “scopritore” nel Piceno di questi vini particolari.

Castelli ha raccontato la storia di antichi vitigni come il “famoso” con il quale si produce il Rambèla (Ravenna bianco IGT e IGP), il bianco semiaromatico in degustazione, e ha narrato la storia affascinante del “Longanesi” che prende il nome da Antonio Longanesi detto Bursòn, l’agricoltore che scoprì il vitigno arrampicandosi su una vecchia quercia. E Bursòn si chiama il secondo vino in degustazione, un rosso qualificato con etichetta blu.

La curatrice dell’evento, Lucia Bergamaschi ha colto l’occasione per ringraziare l’associazione “I luoghi della scrittura”, i produttori presentati negli incontri precedenti (Fontorfio, Vittorini, Dianetti, Valle del sole e Santori) e gli sponsor dell’iniziativa, Pizza Express Giada e il negozio Gusto di Viale De Gasperi, annunciando per l’autunno la ripresa degli appuntamenti di “Cultura in … calice” con nuove cantine che proporranno il meglio della loro produzione.

L’evento è stato sponsorizzato dal Caffè Florian e dal supermercato Così, storici amici della rassegna: quest’ultimo ha in scaffale proprio il Bursòn riserva.

Anche in questa occasione, i numerosi intervenuti hanno potuto usufruire dello sconto del 15% sull’acquisto dei libri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *