Tornano i parcheggi a pagamento nella zona turistica

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Come negli anni passati, dal 1° giugno al 31 agosto sarà in vigore la sosta a pagamento sul lungomare e nelle vie limitrofe. Il provvedimento sarà in vigore dalle 9 alle 24, tutti i giorni (festivi compresi, quindi).

Il costo orario per la sosta è di 0,75 euro. Per cinque ore il costo è di 3 euro. Per la sosta giornaliera ci sono due opportunità: con 7,50 euro si può lasciare l’auto in sosta dalle 9 alle 24 e, considerando che la notte non si paga, il tagliando di fatto vale 24 ore. Per coloro che invece arrivano al mattino e se ne vanno la sera, è stata istituita la tariffa di 5 euro che consente di lasciare l’auto dalle 9 alle 20.

Sarà possibile pagare utilizzando i parcometri collocati in zona o i “grattini” in vendita presso gli esercizi commerciali (stabilimenti balneari compresi).

Si conferma la possibilità di sottoscrivere quattro tipologie di abbonamenti: per tutta la stagione al prezzo di 200 euro, per un mese al prezzo di 90 euro, per una settimana al prezzo di 25 euro o la formula “settimanale – mini”, valido dal lunedì al venerdì, al costo di 18 euro.

I residenti nelle vie interessate potranno acquistare un permesso di sosta valido tutta la stagione estiva al prezzo di 30 euro con possibilità di ottenere due abbonamenti per ogni nucleo familiare. I non residenti, proprietari di immobili nelle zone interessate, potranno sottoscrivere un abbonamento al costo di 50 euro per l’intera stagione. Si ribadisce che i veicoli adibiti al trasporto di persone invalide non devono pagare.

Tutte le informazioni su come sottoscrivere questi abbonamenti sono reperibili sul sito www.comunesbt.it (area tematica “Mobilità e trasporti”), all’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Municipio e all’Azienda Multiservizi (Via Gramsci – parcheggio Stazione – tel. 0735/658899).

Il commento del Vice Presidente della Provincia Pasqualino Piunti: “Anche per il 2014, puntuale come un orologio svizzero, l’ineffabile amministrazione sambenedettese che si è sempre contraddistinta per tasse e balzelli, ripropone i parcheggi a pagamento sul lungomare a partire dal 1° giugno, incurante delle proposte del gruppo consiliare del PDL-FI e soprattutto delle proteste degli operatori e delle associazioni. Riteniamo questa soluzione penalizzante per il nostro turismo perchè allontana da noi soprattutto quei pendolari che potendo scegliere altre località con gli stalli liberi-anche a causa del periodo di crisi-dirottano le loro auto verso realtà confinanti. Altra considerazione da fare è questa : Dal 2007 viene giustificata questa decisione con la volontà di riqualificare il tratto di lungomare nord, a dire il vero anche parte della tassa di soggiorno doveva servire a questo scopo, oggi scopriamo che la maggioranza vuole optare per un mutuo di 2 milioni solo per i sottoservizi e qualche ritocco. A questo punto il cittadino si chiede dove siano finiti i soldi dei parcheggi e delle multe più quelli dei turisti negli alberghi e dove finiranno questi del 2014?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *