Escursione in montagna da Castignano in occasione della Festa dell’Ascensione

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

CASTIGNANO – Il primo giugno, festa dell’Ascensione, la Pro Loco, l’Associazione culturale “Lo Castello”, il gruppo locale della Protezione Civile e della Croce Rossa tornano a proporre una nuova escursione, nell’ambito del programma di camminate, previsto da maggio ad agosto, dal nome “Ripercorsi e dintorni … camminando sui vecchi sentieri”.

Il percorso, proprio in concomitanza con i festeggiamenti tradizionali che richiamano visitatori dal circondario sulla vetta dell’Ascensione, si snoderà per i sentieri che portano al monte, con partenze da Castignano e Ripaberarda.

La Festa dell’Ascensione è una ricorrenza particolarmente sentita da tutti gli abitanti del territorio limitrofo, che si radunano sulla sommità del monte per “riti pagani”, come il classico pic-nic e per riti religiosi: il sabato precedente la festa, la statua della Madonna viene portata in processione verso la piccola chiesa in cima al promontorio.

E le escursioni a piedi nella domenica della Festa, rientrano anch’esse a pieno, nel rito tradizionale. Una leggenda narra che coloro che almeno una volta nella vita non siano saliti a piedi all’Ascensione, saranno condannati ad una successiva esistenza come lumache.

Questa passeggiata è la terza che le associazioni di Castignano organizzano insieme e che rientra in un programma annuale di camminate alla scoperta del territorio circostante, lungo sentieri che anticamente erano le uniche vie di comunicazione tra un paese e l’altro.

“Ripercorsi e dintorni … camminando sui vecchi sentieri”, che ha avuto sinora un ottimo riscontro, con più di 70 partecipanti per la scorso percorso, nasce con l’intento di  coniugare l’attività fisica, sempre più praticata dai molti che camminano per le nostre strade e la riscoperta delle tradizioni, con un occhio di riguardo anche alla promozione del progetto di inaugurazione del Parco dei Calanchi.

“Il Parco è una ricchezza su cui dobbiamo puntare, sia per promuovere un patrimonio che solo noi abbiamo, sia perchè è una potenziale risorsa economica. Noi associazioni sul territorio siamo le prime a dover fare opera di sensibilizzazione ed è questo il metodo che adottiamo, quello di lavorare con i castignanesi sulla condivisione di ciò che sappiamo fare meglio per un obiettivo comune e sul fare sistema” dice Giuseppe Benigni, presidente della Pro Loco di Castignano.

Alfredo Mozzoni, dell’Associazione “Lo Castello” già da diversi anni in prima linea sul Parco dei Calanchi commenta così l’iniziativa: “Lavoriamo da anni con le scuole, con le Amministrazioni comunali e l’associazionismo per portare l’attenzione sul nostro territorio, che ha un grande valore geo ambientale e turistico.

Siamo passati dalle perplessità e incredulità iniziali all’odierno interesse diffuso, che ha avuto anche recentemente un eco nazionale, quando il programma RAI Sereno Variabile è venuto a documentare la bellezza del nostro patrimonio”

NOTE SUL PROGRAMMA DI ESCURSIONI “RIPERCORSI & DINTORNI”

Castignano è terra di bellissimi panorami, dai piccoli borghi in cima alle colline, come lo stesso paese medievale di Castignano e la più piccola Ripaberarda. alle colline coltivate a vigneti ed uliveti e ai campi di grano verdeggianti in questo periodo dell’anno. Non si dimentichino i santuari, come quello di Montemisio, da cui emana una spiritualità avvertita anche dai meno sensibili agli aspetti religiosi e il Monte Ascensione.

Si riportano di seguito gli itinerari nel dettaglio:

11 maggio 2014 – Castignano, Calanchi, S. Angelo (ritrovo ore 8.00 presso la Chiesa di Sant’Egidio di Castignano)

18 maggio 2014 – Castignano, Acquachiara, Verdiente (Montemisio) con ritrovo per la partenza alle ore 8.00 davanti alla chiesa Sant’Egidio di Castignano.

1 giugno 2014 – Ascensione (partenza da Castignano e da Ripaberarda)

22 giugno 2014 – Ripaberarda, Porchiano (nuovo Lago) con partenza da Ripaberarda

15 agosto – Montemisio con partenza da Ripaberarda e Bernardella.

Tutti gli itinerari ripercorrono vecchi sentieri battuti, che vengono tuttora ricordati dagli anziani delle comunità limitrofe come tracciati che portavano verso mete usuali per l’epoca, quando l’auto era ancora lontana dalla diffusione di massa che abbiamo oggi.

Durante le escursioni molti aneddoti relativi al passato trovano spazio, così come non mancano le spiegazioni di natura geologica, ma anche faunistica e floristica. Non mancano ovviamente, delucidazioni di natura storica e geografica, così come non mancano le occasioni di condivisione di momenti di allegria tra i partecipanti.

Questi ultimi sono di natura eterogenea, di differente provenienza geografica (la fama delle escursioni ha raggiunto anche i turisti che iniziano ad essere presenti nel litorale adriatico per la stagione estiva), di diversa età e di diversa resistenza fisica, visto che partecipano sia atleti che persone che amano solo passeggiare senza troppo allenarsi.

Il percorso al Monte Ascensione prevede per i partecipanti la scelta di partire o da Ripaberarda (Piazza Santa Maria)  o da Castignano (ritrovo davanti alla chiesa di Sant’Egidio) alle ore 8.00.

Alle 9.00 i due gruppi si ritroveranno davanti a “Mariannì” per proseguire insieme fino alla vetta del Monte. E chi vuole può arrivare anche con l’auto direttamente nel punto di ritrovo, così da effettuare un percorso più breve a piedi, di circa 6Km totali.

All’Ascensione il gruppo potrà rifocillarsi e si prevede la ridiscesa intorno alle ore 12.15 (per arrivare intorno alle 13 al punto di ritrovo di Mariannì)

I km percorsi saranno in totale circa 15 (partendo da Ripaberarda) e il tempo di percorrenza di un singolo tratto è di circa 2h.30min.

Chi fosse interessato a partecipare può contattare il numero 339 5029658 o 328 4575230 (Caterina, organizzatrice dell’evento per la ProLoco di Castignano e Alfredo per “Lo Castello”). Maggiori informazioni si trovano sulla pagina Facebook dell’Associazione Pro Loco Castignano, del Centro Culturale Lo Castello e sul sito Ripaberarda.it.

IL PARCO DELL’ASCENSIONE E DEI CALANCHI

Nasce dietro proposta ed iniziativa del Comune di Castignano e su impulso del Centro Culturale “Lo Castello” di Ripaberarda ed è un progetto di più di nove Comuni (tra cui Castignano, Rotella, Appignano del Tronto, Montedinove, Montalto Marche, Force, Venarotta, Montefalcone e Monterinaldo) che sono attorno al Monte Ascensione e che hanno nel loro territorio i Calanchi. Tali Comuni hanno deliberato di consorziarsi e costituire questo parco allo scopo di valorizzare e far conoscere questi territori che sono molto caratteristici ed hanno un particolare fascino, testimoniato dai molti turisti che si fermano lungo le strade ad ammirare e fotografare le “bad lands” come li chiamano gli anglosassoni. Il Parco sarà un network che conterrà tutte le potenzialità dei 12 Comuni: ambiente, beni architettonici,artigianato, gastronomia, vini, storia, tradizioni e prodotti agricoli di nicchia. Inoltre, punto da non trascurare, dovrà interessarsi della salvaguardia del territorio, facendo un lavoro di prevenzione dei rischi in un’area che ha grosse fragilità come frane e smottamenti. Con l’insediamento di nuove Ammìnistrazioni Comunali, si passerà alla fase operativa del Progetto e si inizierà a lavorare per metterlo davvero in pratica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *