Beach soccer Happy Car Sambenedettese – Anxur Trenza

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

samb-anxur

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un primo tempo piacevole soprattutto per i tifosi di casa, l’Anxur certo non ruba l’occhio ma tiene bene il rettangolo di sabbia tuttavia la Samb ha tanti giocatori che possono decidere le partite da un momento all’altro. Soprattutto il bomber azzurro Soria che sembra vivere un’altra giovinezza segnando due gol da consumato rapace d’area. Il centro del brasiliano ex Botafogo al 3’ aveva già fatto capire la sinfonia della partita. Con una partenza del genere la Samb si assicura altri due tempi in discesa. La ripresa è un alternarsi di pause e scatti, l’Anxur va vicino al primo gol ma al 4’ Bruno Novo squarcia l’aria della Beach Arena con un tracciante calciato al volo che toglie le ragnatele all’incrocio. La squadra pontina è anche sfortunata, i legni ne sanno qualcosa ma la Samb continua a creare tanto. C’è gloria anche per Di Maio che fissa il risultato finale sul 5-0, la Samb può continuare a difendere la coccarda tricolore.

Le formazioni: Happy Car Sambenedettese: Carotenuto, Leghissa, Pastore, Jordan, Di Maio, Soria, Bruno Novo, Marazza, Juninho, Addarii, Comello. All: Di Lorenzo

Anxur Trenza: Sperduti, Langiotti, D’Andrea, Torres, Altobelli, Venerelli, Lucio Carmo, Alla, Savarese, Velasquez, Fontana, Stefanini. All: Pasquali

Arbitri: Matticoli di Isernia e Squintani di Genova

Reti: 3’pt Jordan (S), 11’pt Soria (S), 12’pt Soria (S); 4’st Bruno Novo (S); 10’tt Di Maio (S)

2^ GIORNATA
Venerdì 30 maggio

Gara 9: Anxur Trenza – Livorno                                          h: 9:15
Gara 10: Catanese – Barletta                                              h: 10:30
Gara 11: Pisa – Canalicchio Ct                                            h: 11:45
Gara 12: Catanzaro – Pasta Reggia Hermes Casagiove      h: 13:00
Gara 13: Terracina – Lamezia Terme                                  h: 14:30
Gara 14: Viareggio – Villafranca                                          h: 15:45
Gara 15: Catania – Milano                                                    h: 17:00
Gara 16: Happy Car Sambenedettese – Ecosistem Panarea Cz  h: 18:15

L’estate del beach soccer è esplosa alla Betclic Beach Arena di San Benedetto del Tronto dove è andata in scena la prima giornata di gare della Coppa Italia Enel, il primo evento stagionale del beach soccer targato FIGC-Lega Nazionale Dilettanti giunto all’undicesima edizione. Giocate spettacolari, ritmo, agonismo e tanto divertimento, sono questi gli ingredienti che caratterizzano il circus dello sport più emozionante dell’estate, quello targato FIGC-LND. Le sedici squadre in lizza non si sono risparmiate ed hanno confermato le aspettative della vigilia in termini di intensità e spettacolarità. Le partite sono state intense ma il risultato alla fine ha premiato le favorite. Tutte ai Quarti le prime sei dello scorso campionato Milano, Terracina, Sambenedettese, Viareggio, Catania e Panarea Catanzaro. S’infilano nel gruppo delle otto anche Lamezia Terme bissando il traguardo dello scorso anno e la neo promossa Villafranca. I bomber che hanno inciso profondamente in questi Ottavi di finale sono una miscela quasi perfetta di giocatori italiani e stranieri, vecchie volpi e nuove leve, la fotografia più aderente alla realtà attuale del Beach Soccer targato FiGC-LND. Un poker l’hanno segnato Gregoraci della Panarea e Gori del Viareggio ovvero un esordiente e il miglior cecchino degli ultimi quattro anni in Italia. Milano ha lanciato un’altra grande sorpresa proveniente dal Brasile, un folletto di nome Leo che ha firmato una tripletta bella e importante. Tre reti anche per due italiani che hanno rubato l’occhio, Orlando per il Lamezia ormai è un punto fermo mentre Germanò è la sorpresa nella sorpresa Villafranca. Altra new entry verdeoro Rodrigo del Catania anche lui esordiente con tre gol. Stesso numero di sigilli per il fuoriclasse del Terracina Llorenc, non a caso è nazionale iberico e vice campione del mondo. Insieme allo spagnolo ha impressionato il ritorno di Carotenuto, per tanti anni nazionale azzurro e uno dei migliori del circuito, il puntero campano ha timbrato tre volte il cartellino sempre con la maglia del Terracina. Milano è partita bene anche grazie ai tre centri del brasiliano Leo, un altro debuttante che ha ben impressionato. Doppiette per Muraca (Lamezia), Frainetti (Terracina) e Fred (Catania) che hanno contribuito alle fortune delle rispettive squadre confermando i progressi personali. Ai quarti il Terracina affronta il Lamezia Terme che non ha mai vinto con i pontini, il Viareggio sempre in finale nelle ultime due edizioni testerà la forza dell’esordiente Villafranca. La sfida più blasonata per titoli in bacheca è Milano-Catania, quattro coppe per i meneghini, due per gli etnei. In tutto sono quattro precedenti, tre volte ha esultato Milano, una il Catania. I detentori del titolo e padroni di casa Happy Car Sambenedettese chiudono il programma dei Quarti affrontando l’Ecosistem Panarea Catanzaro, le due squadre non si sono mai incontrate in coppa mentre in campionato il computo dei precedenti è in perfetta parità (1-1). Gli Ottavi hanno già lanciato un segnale chiaro per il turno successivo, nel beach soccer nulla è scontato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *