E poi? dopo che i figli saranno diventati dei campioni… cosa rimarrà? Portiamoli al mese di Maggio

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

San Pio V (960x640)

DIOCESI – Il Mese di Maggio sta entrando nell’ultima decade e purtroppo dobbiamo constatare che sempre di più le Chiese della Diocesi vedono una scarsa partecipazioni dei bambini (tranne rare eccezioni)
Purtroppo i piccoli e i genitori sono sempre indaffarati e i nonni che accompagnano i loro nipoti al mese dedicato a Maria sono sempre di meno. Se domandassimo loro come mai non portino i bambini al mese di Maggio ci sentiremmo rispondere: “Ma ha un sacco di compiti” “Ha calcetto” “Ha piscina” “Ha lezioni di musica”… e via dicendo.

Noi facciamo nostra una riflessione di San Filippo Neri: “E poi?”

Perchè alla fine non conterà se i nostri figli saranno diventati dei campioni ma quello che avranno accumulato per il regno dei cieli.
Quale migliore garanzia farli pregare la nostra Mamma celeste?
Attraverso la nostra testimonianza riusciremo a trasmettere la fede ai più piccoli.

One thought on “E poi? dopo che i figli saranno diventati dei campioni… cosa rimarrà? Portiamoli al mese di Maggio

  • 20 maggio 2014 at 09:00
    Permalink

    Complimenti x l’articolo.
    Bravi i genitori che portano i piccoli al “Mese di maggio”. Grazie a Dio ce ne sono abbastanza.
    Bravi anche i nonni e le nonne,

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *