La UAC della diocesi si è riunita da Padre Luis

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Uac

DIOCESI – La UAC della nostra diocesi si è riunita nei uovi locali inaugurati di recente presso la Parrocchia Madonna di Fatima.
Scopriamo insieme cosa fa l’Unione Apostolica del Clero.

E’ un’associazione di ministri ordinati – vescovi, presbiteri e diaconi – che promuove in Italia le finalità della omonima Confederazione internazionale. Sue note caratteristiche sono la fraternità e la diocesanità, come si legge nello Statuto al n. 1: “L’Unione Apostolica del Clero (UAC) è un’associazione aperta a ministri ordinati, Vescovi, Presbiteri e Diaconi, che si impegnano nell’aiuto vicendevole per realizzare in pienezza la vita secondo lo Spirito, mediante l’esercizio del ministero.»

Le finalità dell’UAC sono espresse in sintesi nello Statuto al n. 5: «Invita i suoi membri a vivere il Sacramento dell’Ordine attraverso la spiritualità della Chiesa particolare in cui sono incardinati, con la convinzione che nell’appartenenza e dedicazione alla propria Comunità diocesana, trovano una fonte di comprensione della loro vita e del loro ministero.»

In forza di queste finalità l’UAC promuove la spiritualità diocesana dei ministri ordinati per aiutarli a vivere in pienezza la loro speciale dedicazione pastorale alla propria Chiesa particolare e a far crescere nelle comunità ecclesiali l’esigenza di ” sentire Ecclesiam, sentire cum Ecclesia, sentire in Ecclesia“.

Inoltre:
– evidenzia la radicale forma comunitaria del ministero ordinato, facendo crescere lafraternità nel presbiterio diocesano a servizio del popolo di Dio, in comunione con il vescovo;
– incentiva la fraternità sacramentale tra i ministri ordinati nelle sua varie forme e secondo le indicazioni del decreto conciliare Presbyterorum ordinis;
– opera per la valorizzazione dei diaconi permanenti nell’azione pastorale;
– favorisce iniziative di formazione permanente dei ministri ordinati sotto i profili umano e spirituale, teologico e pastorale;
– attiva esperienze di spiritualità e di dialogo tra gli aderenti, come i cenacoli mensili e altri incontri;
– collabora per l’animazione della pastorale vocazionale, con particolare riferimento al ministero ordinato.

tratto da www.uac-italia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *