Gli amici della Diocesi di Macerata in Albania con il Vescovo Giuliodori

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Si svolgerà dal 1°al 4 maggio il pellegrinaggio in Albania presieduto da monsignor Claudio Giuliodori, amministratore apostolico della diocesi di Macerata-Tolentino-Recanati-Cingoli-Treia. L’occasione del viaggio – con 20 partecipanti – sarà l’inaugurazione della nuova chiesa dedicata a San Giovanni Paolo II nella missione di Bathore, alla periferia di Tirana, dove opera il sacerdote missionario fidei donum don Patrizio Santinelli. Nel 2007, mons. Giuliodori iniziò il suo ministero episcopale proprio con una raccolta fondi per la costruzione della chiesa parrocchiale destinata alla comunità di Bathore che, da sempre, viene considerata come la “68^ parrocchia della diocesi”. La struttura, progettata da un’équipe di architetti e ingegneri di Macerata, è stata infatti realizzata grazie al contributo della diocesi marchigiana.

La prima pietra venne benedetta dal vescovo di Tirana e da mons. Giuliodori il 7 ottobre 2011. Il pellegrinaggio toccherà anzitutto Tirana. Il 2 maggio, visita di Blinisht e Scutari, zone legate al martirio di suore e sacerdoti cattolici durante il periodo comunista: a Blinisht verrà celebrata la Messa nella chiesa dedicata ai martiri albanesi, che Giovanni Paolo II visitò nel 1993. Sabato 3 maggio la solenne concelebrazione nella nuova chiesa di Bathore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *