Idee diventate realtà: il doposcuola e il Pranzo pasquale presso la Caritas “Regina Pacis” di Centobuchi

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Regina Pacis 29

 

Articolo dei volontari della Caritas Regina Pacis

MONTEPRANDONE – Nell’intento di camminare nella luce del Vangelo, la Caritas parrocchiale “Regina Pacis” di Monteprandone – Centobuchi ha reso concreto il messaggio evangelico, organizzando alcune iniziative di valore sociale. Tali progetti, mossi dalla solidarietà che diventa accettazione della diversità come ricchezza umana, si propongono di essere momento non solo di arricchimento scolastico e di sostegno per le famiglie, ma soprattutto come inclusione sociale per le fasce più deboli.

Come prima iniziativa il doposcuola completamente gratuito, vede coinvolti insegnanti in pensione e non, ma anche operatori volontari. La Caritas con tale progetto, ha creato un buon contenitore pomeridiano, in cui l’ascolto e la disponibilità sono diventati aspetti importanti per ogni singolo incontro. Infatti, sono 14 i bambini seguiti non solo della scuola primaria ma anche della scuola secondaria di primo grado, in cui sono aiutati nelle parti da loro non comprese o semplicemente seguiti nei semplici ripassi. Gli incontri, svolti presso l’oratorio parrocchiale, si tengono tutti i pomeriggi per circa due ore.

Intanto, grazie alla disponibilità di Ado Floriana e Nazzarena che hanno inaugurato la stagione estiva aprendo le porte del loro agriturismo “Antica cucina rurale”, la Caritas ha organizzato il pranzo pasquale. L’agriturismo, immerso nella gradevole campagna in contrada San Francesco a Castel di Lama, ha accolto calorosamente gli invitati grazie alla presenza di alcuni operatori volontari.

Il tutto organizzato con spirito di rispetto e di massimo coinvolgimento ha permesso a tutti, nella massima libertà di scelta, di partecipare. Infatti la stessa Parrocchia a messo a disposizione il piccolo pullmann che possiede, permettendo in questo modo di non escludere nessuno. Con questa iniziativa la Caritas Regina Pacis ha voluto dare inizio ad un gradevole appuntamento in cui l’accoglienza diviene valore vero e concreto della carità cristiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *