Sant’Aureliano a Grottammare pronti alla partenza, conosciamo insieme l’artista Daniela Di Pasquale

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

volantino sant aureliano A3

 

Grottammare, si avvicina Sant’Aureliano!

GROTTAMMARE – Quest’anno durante i tre giorni della festa di Sant’Aureliano sarà presente presso il chiostro del convento la mostra dell’artista emergente Daniela Di Pasquale che nonostante la giovanissima età ha già dimostrato tutta la sua bravura sia in Italia che all’estero.

Daniela Di Pasquale nasce a San Benedetto Del Tronto (AP)nel 1990. All’età di 4 anni manifesta la sua tendenza naturale per il disegno, che prende da subito un posto speciale nella sua vita, impegnando le sue giornate tra fogli, matite e colori. Scoperta precocemente quella che sarà la sua grande passione, tappa d’obbligo è l’iscrizione nel 2004 all’ Istituto Statale D’Arte di Fermo, all’indirizzo di Restauro Beni Culturali, diplomandosi nel 2009. Nel 2006 partecipa al Concorso ‘’ Archeoclub d’Italia ’’ realizzando uno scorcio raffigurante una Chiesa di Ripatransone, suo attuale luogo di residenza. Nel 2009 espone un’opera (pittura su tavola) presso la Pinacoteca di Fermo. Nel 2010 si applica completamente al restauro di antiquariato.

Durante il periodo buio per la grave malattia e poi la perdita della madre si dedica completamente alla pittura frequentando un corso tenuto dalla pittrice Grazia Carminucci. Nell’estate del 2013 partecipa alla manifestazione ”Arte insieme 2013” al Museo ”Pietraia dei poeti” realizzato dall’artista Marcello Sgattoni a San Benedetto del Tronto.
Espone anche in concomitanza del concerto “Work in progress” svoltosi presso la Palazzina Azzurra a San Benedetto Del Tronto. La più recente serie di opere prende spunto dal neo – movimento artistico “dello stato mentale” il cui ideatore è il Maestro Antonio Apa, fautore della “emo art”.

Nasce quindi l’idea di realizzare un ciclo di opere intitolate “Sogni infantili” ,che vuole rappresentare le visioni e le percezioni dei primi anni di vita che affiorano a una mente che ha appena oltrepassato l’età adolescenziale. Nei dipinti vi è l’intento di materializzare artisticamente gli stati d’animo inconsci, essenze immateriali per loro natura, con il loro carico di incertezze, dubbi, paure, ma anche speranze,entusiasmi e gioie autentiche, emozioni profonde e non condizionate quali possono essere solo quelle di un animo puro, non ancora plagiato dai limiti e dalle influenze imposte dalla società contemporanea. Nel mese di ottobre viene selezionata al concorso d’arte “Notre art de Tourin 2013” e alla mostra ITINERARTE nella citta’ di Savigliano in Piemonte. A gennaio 2014 vola a Parigi al premio art Paris 2014 poi espone a Roma e al Festival di Sanremo; in concomitanza al festival della canzone italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *