10° Festival dell’Adriatico – Gara di Organetto appuntamento per il prossimo anno

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

ACQUAVIVA PICENA – Grande successo per il Festival dell’Adriatico che si è tenuto presso la Sala Consiliare di Acquaviva Picena, domenica 6 aprile. Il Festival è stato organizzato dall’ Associazione “Pro Chiesa San Francesco“, con il patrocinio del Comune di Acquaviva Picena e in collaborazione con l’Associazione Musicale Italiana Strumenti ad Ancia Diatonici (A.M.I.S.A.D.) di Maiolati Spontini (AN) e l’Ass.ne MusicaleAmici della Musica” di San Benedetto del Tronto.

Alla gara hanno preso parte 91 concorrenti provenienti principalmente dalle regioni del Centro-Sud, divisi per età in quattro categorie: categoria A fino a 12 anni, categoria B fino a 15 anni, categoria C fino a 18 anni, categoria D fino ai 50 anni, categoria OVER 50. La giuria presieduta da Giuliano Cameli era composta da: Giovanni Finora, Benito Funari, Vinicio Acciarri, Emidio Lucidi, Vittorio Bernardini, Aldo Belmonti e alla manifestazione sono intervenuti alla premiazione il Sindaco Pierpaolo Rosetti con la Giunta Comunale di Acquaviva Picena, il Presidente A.M.I.SA.D. Giancarlo Ronconi e il Presidente Ass. “Pro Chiesa San Francesco” di Acquaviva Picena Camela Delio. I nomi dei primi classificati delle diverse categorie sono:

Vincitore  Cat. A    ex-aequo
Antony Bianco di Montesano Sulla Marcelliana (SA)
Riccardo Misantone di Castelnuovo Vomano (TE)
Stella Maria Anglona di Sant’Arcangelo (PZ)
Vincitore  Cat. B
Vincenzo Perillo di Serre (SA)
Vincitore  Cat. C
Dino Covelli di Roseto Degli Abruzzi (TE)
Vincitore  Cat. D
Piersimoni Simone di Cupramarittima (AP)
Vincitore  OVER 50
Antonio Ventriglia di Roma

A tutti i vincitori sono stati consegnati un attestato e un libro che ripercorre la storia di Acquaviva attraverso la famosa questua di Sant’Antonio quando, una volta, per mancanza di cibo si andava a cantare per le strade della campagna con la speranza di ricevere qualcosa in dono da mangiare. I primi classificati hanno ricevuto anche una coppa.

La serata è stata allietata dal Gruppo Folk abruzzese “L’Agricola Compagnia“ che prima di iniziare l’esibizione con il pezzo “La madonnina dai riccioli d’oro” hanno chiesto un minuto di silenzio in ricordo delle vittime del terremoto de L’Aquila a cinque anni di distanza.

Il sindaco Rosetti ha espresso grande soddisfazione ringraziando coloro che hanno organizzato questo splendido evento:”Ringrazio il presidente Delio Camela e i Cantori di Sant’Antonio. Ringrazio soprattutto tutti voi che oggi avete onorato Acquaviva Picena che con l’organetto ha un legame molto forte, grazie al maestro Giuliano Cameli che da un mese e mezzo, circa, è cittadino onorario di Acquaviva e che dimostra, con l’organizzazione di questa giornata, di portare in giro per tutta l’Italia il nome di questo paese. Siamo onorati di avervi qui e vi aspettiamo per il prossimo anno, e in futuro, per un evento che, spero, si possa ripetere nuovamente con l’impegno di accogliervi sempre meglio”.

Anche l’assessore al Turismo e alla Cultura, Elisabetta Rossi, ha ringraziato tutti i partecipanti e ha sottolineato l’importanza di questa manifestazione come:”Occasione per promuovere il nostro territorio e far scoprire tutte quelle che sono le nostre bellezze anche a chi viene da fuori. Abbiamo sentito di persone che sono arrivate dalla Basilicata, dall’Abruzzo e dalla Puglia, quindi ci fa piacere di avervi qui e speriamo, come già detto dal sindaco che torniate a trovarci”.

Si ringrazia il fotografo Guido Pierantozzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *