San Benedetto del Tronto, la battaglia contro l’alcolismo si combatte fin dalla tenera età

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La battaglia contro l’alcolismo si combatte fin dalla tenera età. Con questi presupposti il Cat (club alcologico territoriale) Aurora ha voluto incontrare i ragazzi delle scuole primarie in un gazebo posizionato alla rotonda Giorgini. “”Gli stili di vita modificati – ha detto Francesca Marconi Sciarroni, insegnante e volontaria del Cat – hanno portato a un abbassamento dell’età di avvicinamento all’alcol da parte dei ragazzi. Ad esempio i sempre più diffusi apericena o gli eccessi della movida molesta sono esempi che travisano la realtà e portano a pericolose emulazioni. I club accolgono anche le famiglie di coloro che hanno problemi correlati all’alcol proponendo terapie a respiro familiare che possano essere di informazione e prevenzione”. Allo stand erano presenti alcune famiglie del club e i volontari della Protezione Civile comunale che hanno illustrato agli studenti le varie modalità di approccio al mondo dell’alcolismo. I ragazzi delle classi seconde, terze e quinte dell’istituto San Giovanni Battista hanno partecipato attivamente alla giornata, raccontando i propri esempi familiari e le proprie esperienze, ma il gazebo informativo (che verrà riproposto giovedì 17 aprile alla rotonda Salvo D’Acquisto di Porto d’Ascoli) ha continuato per l’intera giornata a distribuire informazioni e materiali sui pericoli derivanti dall’alcolismo. I club, quattro in città (ma ne sta nascendo un quinto), si riuniscono presso le parrocchie di San Filippo Neri, Madonna della Marina e Madonna del Suffragio (Ponterotto) mentre il servizio risposte algologiche comunale è posto presso il centro per le famiglie “L’Albero” di via Manzoni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *