Giorgi: “La Regione Marche è accanto alle donne vittime di violenza tutto l’anno, non solo nelle ricorrenze ufficiali”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

REGIONE MARCHE – Sarà presentato, per la prima volta al pubblico marchigiano, venerdì 11 aprile, al Teatro Feronia di San Severino Marche, il cortometraggio Con le mie mani, diretto da Laura De Sanctis e prodotto da Artemisia, Videotolentino e Associazione Culturale le Sibille, con il contributo della Regione Marche, Assessorato ai Diritti e Pari Opportunità, e in collaborazione con l’AMAT.

La giornata, l’11 aprile, non coincide con alcuna ricorrenza ufficiale e testimonia, la volontà dell’assessorato “di essere tutti i giorni e tutto l’anno a fianco delle donne e non solo nelle occasioni ufficiali – evidenzia l’assessore Paola Giorgi – La presentazione del cortometraggio Con le mie mani rappresenta un momento di sensibilizzazione e informazione sull’ormai quotidiano argomento della violenza sulle donne e un segnale forte di presenza reale delle istituzioni accanto alle vittime di queste barbarie, che feriscono gravemente la nostra comunità”. L’iniziativa è stata promossa dall’assessorato ai Diritti e alle Pari Opportunità della Regione Marche e dall’AMAT, in collaborazione con il Comune di San Severino Marche e I Teatri di San Severino che la ospitano. La serata darà vita a un confronto diretto con i responsabili dei Centri Antiviolenza, con la Prefettura, con la Casa di Accoglienza, per indicare a tutte le donne i percorsi concreti che si possono avviare nelle Marche a  sostegno delle donne vittime di violenza.  Il cortometraggio, realizzato e diretto da Laura De Sanctis e interpretato da Fabrizio Romagnoli, Laura Cannara e Jacopo Frascarello, racconta una storia di violenza consumata tra le mura domestiche.  “Abbiamo scelto – sottolinea la Giorgi – un lavoro ideato e girato interamente nella nostra regione che, grazie al forte impatto emotivo che in noi ha suscitato e che certamente susciterà in tutti coloro che lo vedranno, crediamo possa dar vita a vari sentimenti, in primis la voglia di reagire! Inoltre la serata vuole essere un momento di conoscenza reale e fattiva delle azioni che, in caso di necessità, possono esser messe in campo: nella regione Marche sono presenti ben cinque Centri antiviolenza, una Casa di accoglienza e, dal mese di dicembre scorso, anche una Casa di emergenza”. Al termine della proiezione avrà luogo un incontro-dibattito con alcuni operatori dei Centri antiviolenza della Regione Marche – responsabili, medici, avvocati – per far meglio conoscere la vita e l’operato di queste strutture.

L’evento è a ingresso gratuito. Informazioni presso AMAT 071 2075880 www.amatmarche.net e Comune di San Severino Marche 0733 641255. Inizio previsto per le ore 21.00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *