Successo per la visita nel Piceno in particolare a San Benedetto del Tronto e Grottammare di tour-operator russi

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Pieno successo per l’iniziativa di promozione turistica internazionale promossa dalla Regione Marche e dalla Provincia che ha organizzato operativamente sul campo la visita nel Piceno di una delegazione di 25 tour-operator russi, rimasti letteralmente incantati dalle bellezze naturali ed artistiche del territorio ed entusiasti per la splendida accoglienza ricevuta.
Due le tappe dell’intensa giornata: la prima nella Riviera delle Palme, dove gli ospiti hanno visitato diverse strutture ricettive di San Benedetto del Tronto e Grottammare costatandone direttamente l’alta qualità dell’offerta e degli standard dei servizi turistici.
A dare loro il benvenuto il Presidente della Regione Gian Mario Spacca e il Presidente della Provincia Piero Celani che hanno evidenziato “le eccellenze locali in campo culturale, eno-gastronomico e dell’artigianato e settore manifatturiero sempre più apprezzate dai visitatori russi le cui presenze, a livello regionale, sono balzate dalle 20 mila del 2012 alle 130 mila dello scorso anno”.

La seconda tappa, che ha visto come protagonista la città di Ascoli Piceno, è iniziata con il saluto del Presidente Celani presso la Sala del Consiglio provinciale di palazzo San Filippo “Il nostro territorio ha una storia ultramillenaria e paesaggi d’eccezione – ha sottolineato Celani – veramente potete verificare quanto evidenzia lo slogan lanciato dalla Provincia: ‘Il Piceno, l’Italia che non ti aspetti’: in pochi chilometri, si passa dalla costa alla montagna con la possibilità di sciare vista mare, senza contare gli splendidi centri e borghi storici che caratterizzano valli e colline”.

Quindi il Presidente Celani ha voluto fare da Cicerone agli ospiti accompagnandoli personalmente nel salotto di Piazza del Popolo, dove sono stati salutati anche dal Sindaco Guido Castelli.
La delegazione si è poi spostata a Forte Malatesta, dove gli operatori russi sono rimasti affascinanti dalle sculture di travertino, materiale nobile della nostra terra, create dall’artista Giuliano Giuliani e dagli splendidi reperti del Tesoro dei Longobardi. La giornata si è conclusa con un giro nelle vie del centro storico a bordo del trenino ‘Ascoli Explorer’ e con una degustazione dei nostri prodotti tipici.

Certamente questa iniziativa porterà benefici per il nostro territorio, anche in considerazione del fatto che il 2014 è l’anno della promozione turistica reciproca tra Italia e Russia e sono in programma diverse progettualità a partire dalla lirica, dai beni culturali e da pacchetti integrati per utilizzare al meglio le sinergie fra i diversi territori marchigiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *