Filiera ittica e ristorazione, presente anche il Comandante Lo Presti

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Filiera Marittima SBT

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è svolto lunedì, presso l’Auditorium del Comune di San Benedetto del Tronto, un convegno dal titolo “l’attività di controllo sulla filiera ittica: approfondimenti per il comparto della ristorazione” organizzato dalla Confederazione Provinciale Italiana attività commerciali turistiche e dei Servizi della Provincia di Ascoli e Fermo che ha visto il coinvolgimento degli operatori di tutto il comparto della filiera ittica.

Nell’ambito del Convegno è intervenuta la Capitaneria di porto di San Benedetto del Tronto che, nella persona del Comandante Capitano di Fregata Sergio Lo Presti, ha illustrato l’attività svolta dalla Guardia Costiera nel settore dei controlli sulla filiera ittica.

Le Capitanerie di Porto – Guardia Costiera – rappresentano infatti , ai sensi del Dec. Leg.vo 4/2012, l’Autorità preposta al coordinamento delle attività di sorveglianza alle pesca e della commercializzazione dei prodotti ittici.
Per tale obiettivi la Guardia Costiera si avvale di apposite direttive di coordinamento emanate a livello centrale dal Centro Controllo Nazionale Pesca – attestato presso il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto di Roma – e di quelle originate a livello regionale dalla Direzione Marittima di Ancona (Centro di Controllo Area Pesca).

L’iniziativa rientra, tra l’altro, nell’ambito di quelle attività a connotazione preventiva inerente la vigilanza sulla pesca e sulla commercializzazione dei prodotti ittici, richiesta anche dalla Prefettura di Ascoli Piceno, per conseguire un approccio armonico fra le varie Amministrazioni/Enti  interessati alla vigilanza e alla sicurezza a beneficio della collettività e dei settori di interesse, affinché queste possano prendere sempre più coscienza della normativa vigente e dell’effettiva vicinanza dell’Amministrazione al fine di assicurare un servizio di tutela dell’ambiente marino e dei suoi prodotti sempre più efficiente ed efficace. Pertanto questi obiettivi comuni  richiedono l’adozione ed il rispetto dei metodi di etichettatura e di tracciabilità dei prodotti offerti ai consumatori che devono essere conosciuti da tutti gli operatori del settore della ristorazione.

Al termine il Comandante Lo Presti ha ringraziato tutti gli intervenuti, le Autorità, il Vice Prefetto di Ascoli,  il Sindaco, i rappresentanti della Regione ma in particolar modo il Dott. Cesare Ceccarelli dell’ASUR di San Benedetto del Tronto, per la sua costante e proficua collaborazione ed infine la Confesercenti di Ascoli e Fermo – nella persona della Dott.ssa Elena Capriotti, che ha organizzato e curato l’evento, con l’auspicio che sia risultato gradito alla collettività di tutta la riviera.

L’evento ha ottenuto un elevato riscontro partecipativo da parte di tutte le componenti del settore interessato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *