Successo a Parigi per il Museo Malacologico

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

CUPRA MARITTIMA – E’ stato presentato a Parigi, in occasione della più importante manifestazione europea dedicata alle conchiglie l’ultima opera scientifica monumentale del dr. Tiziano Cossignani “African Landshells” un atlante di oltre 3350 foto a colori di tutte le conchiglie terrestri africane. L’opera, che ha impegnato il direttore del Museo Malacologico di Cupra Marittima per oltre 10 anni di ricerche e studi, è andata a colmare un vuoto editoriale di anni ed ha coperto nazioni malacologiche importanti come il Marocco ed il Madagascar. Ampio spazio è dedicato alle Achatine, le grandi conchiglie che vivono in Africa e che sono state utilizzate dagli americani, nell’ultimo conflitto mondiale come vere e proprie armi biologiche per la conquista di alcune isole del Pacifico.

Il volume sarà presentato domenica pomeriggio alLe ore 16.45 al folto gruppo di automobilisti aderenti al club “La manovella del fermano” che visiteranno il museo malacologico con le loro auto d’epoca che saranno schierate nel piazzale del Museo.
Ma l’attività del Museo non si arresta e sempre Tiziano Cossignani, nell’ultimo numero della rivista internazionale “Malacologia”, appena pubblicato, ha scoperto e descritto 12 nuove conchiglie ed in particolare 10 nuovi “coni” di Capo Verde.
Nel frattempo le collezioni del museo continuano ad arricchirsi e da pochi giorni è in mostra un “Gran vol”, antico ventaglio in madreperla della fine dell’800, ascritto all’abilità pittorica di Marie Adam una delle più famose illustratrice di pagine di ventagli mai esistita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *