Grottammare nuove regole su animali da affezione, dehors, piccola pesca e impianti di pubblicità.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

consiglio comunale grottammareGROTTAMMARE – Unanime il consenso per dotare il Comune di un Regolamento sulla Tutela e il benessere degli animali e la loro convivenza con i cittadini. Così si è espresso mercoledì scorso il consiglio comunale, replicando il voto anche per la proposta che inaugurava la nuova gestione del canile comprensoriale, passato dalla Picenambiente spa alla Multiservizi spa. Il punto, che ha chiuso la discussione consiliare, ha incassato pure il plauso del pubblico presente ai lavori della seduta.

Passa pure il nuovo Piano generale degli impianti pubblicitari e relativo regolamento e con esso un emendamento integrativo, riguardante la possibilità di utilizzare strumenti innovativi che siano a servizio degli utenti. Il Piano è uno strumento propedeutico per la regolamentazione e la razionalizzazione delle esposizioni pubblicitarie effettuate nell’ambito del tessuto urbano ed è un dispositivo integrativo del Regolamento per l’applicazione dell’imposta comunale di pubblicità e dei diritti sulle pubbliche affissioni. Il documento approvato contiene l’ampliamento degli spazi dedicati sia alle pubbliche affissioni sia alla cartellonistica, collocata in alcuni luoghi strategici, tra cui la Piscina comunale, il Teatro delle Energie, il centro commerciale L’Orologio e il quartiere Tesino Village.

Con l’eccezione del Regolamento recante le modalità di utilizzo dei box-rimessa attrezzi , spazi di vendita, spazi comuni, arenile antistante, all’interno del Villaggio dei Pescatori (lungomare De Gasperi, arenile Tesino nord), che ha diviso l’assise, il resto dei punti all’ordine del giorno è stato votato favorevolmente da tutto il consiglio comunale. In questo caso, infatti, la discussione è stata particolarmente lunga e animata.

“Un’area – ha precisato l’assessore Lorenzo Rossi – cresciuta nel tempo: da 6 box ai 14 di oggi, realizzati grazie a una serie di fortunati finanziamenti. Di questi, 11 sono stati assegnati, 3 ancora da assegnare. Una crescita che ha reso necessario dotare il luogo di un regolamento per il buon utilizzo. Inoltre, nei mesi scorsi, il Comune ha partecipato a un bando e vinto il finanziamento per realizzare una struttura da adibire ad aula didattica e alla promozione della pesca turismo”. Il Regolamento, oltre ad indicare le linee generali per l’assegnazione dei box di rimessaggio e dei banchi di vendita del pesce (requisiti e durata), impone l’esclusività della vendita diretta del prodotto pescato dallo stesso titolare del banco (art. 4, comma 6).

Il Regolamento è stato approvato con i voti favorevoli della maggioranza e del gruppo Lista Concetti, contrari i consiglieri dei gruppi Grottammare Futura, Popolo delle Libertà e M5S, che hanno giudicato il regolamento un eccesso di zelo da parte dell’amministrazione comunale, dato il numero degli operatori.

In merito alle interrogazioni illustrate ad inizio di seduta, il Sindaco Piergallini ha riferito relativamente a quella presentata dal consigliere Giuliano Vagnoni (Lista Concetti) sulla viabilità che è in programma la manutenzione di tutti i rialzi pedonali; per quanto riguarda il quesito posto dal consigliere Andrea Crimella (M5S) sulla pubblicità dei concorsi di mobilità volontaria esterna banditi dal Comune, la risposta ha confermato la validità dei procedimenti attivati dall’ufficio Personale, poiché trattandosi appunto di mobilità non è necessaria la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *