A San Benedetto convegno su Macroregione adriatico ionica: occasione per il nostro mare

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Domenica 30 marzo a partire dalle ore 15,30 a San Benedetto del Tronto presso la sede dell’Associazione Pescatori Sambenedettesi (Zona porto – Capitaneria di porto) c’è un incontro che mete ancora una volta a tema il mare viso come risorsa reale e ancora da valorizzare nella maniera più efficace e rispettosa per il futuro. Si discuterà perciò di Porto e Risorsa Mare Nella Macroregione Adriatico Ionica e dei Fondi europei 2014-2020 e Infrastrutture. Attraverso i fondi europei disponibili per il prossimo quinquennio si potranno attivare realtà e infrastrutture nella costituenda MACROREGIONE ADRIATICO IONICA che coinvolge differenti Regioni sia sulla sponda dell’Adriatico e Iono italiano che a est. La macroregione è un’occasione di sviluppo produttivo, di accordi di pesca, di tutela e di valorizzazione ambientale e marina, di interscambio culturale, turistico e commerciale anche di prodotti agroalimentari. In questa macroregione un ruolo importante può essere svolto dal Piceno e da San Benedetto, anche per la creazione di un nuovo corridoio Piceno –Balcani- Mediterraneo, con il Piceno come porta verso est anche in direzione di Roma, attraverso la Salaria e coinvolgendo la Città di Ascoli Piceno.È importante inoltre la costruzione della nuova ADRIATIC CLOUD, su cui la Regione sta da tempo lavorando, per la circolazione delle comunicazioni e delle informazioni.

All’incontro che prevede la partecipazione di numerosi interventi che toccano i diversi aspetti commerciali e culturali e istituzionali, e la relazione di Marco Bellardi consulente per la strategia adriatico-ionica Regione Marche. Al termine dell’incontro, alle ore 17 è prevista la visita guidata al Mercato ittico, al Museo del mare, al Peschereccio “Audace” e alla Lampara “Iside”, per concludere con caffè del marinaio, ciambella e pizza pasquale.

30 marzo 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *