Missione in Marocco per il rilancio della cantieristica e della nautica

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

delegazione marocco
MAROCCO – Fino al 27 marzo sarà in Marocco una delegazione del Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa (CNA) delle Marche, accompagnata dall’assessore alle attività produttive Fabio Urbinati, dall’europarlamentare Guido Milana, membro dell’Assemblea parlamentare dell’Unione per il Mediterraneo e vice presidente della Commissione pesca al Parlamento europeo, dal presidente dell’associazione italiana di automazione meccatronica (AIDAM) Alessandro Torsoli che raggruppa circa 50 aziende italiane del comparto industriale di settore.

L’obiettivo della missione è di instaurare un rapporto diretto con le istituzioni marocchine per implementare le attività esistenti da parte di alcune imprese e avviare nuove iniziative che preludano ad una collaborazione tra i tessuti imprenditoriali dei settori della cantieristica, della nautica e tutti quelli che gravitano attorno alle politiche del mare.

Nella mattinata di oggi, lunedì 24 marzo, le imprese del Piceno, in particolare le associate di CNA nautica (“Frigoemme Srl” di Vincenzo Michettoni, “Cmm” di Giacoponi Simone, “Western & Co.” di Giovanni Cimini, “Costruzioni navali Flammini” di Domenico Flammini) hanno incontrato gli omologhi imprenditori del Marocco.

Si è poi tenuto un incontro con il Ministro dell’agricoltura e della pesca M. Aziz Akhannouch. Il ministro ha mostrato grande interesse per il contributo innovativo che le imprese del Piceno potranno dare ad un Paese che, ha ricordato, tra quelli del Magreb registra i maggiori indici di crescita sostenuti da una stabilità politica ormai consolidata. Nel corso dell’incontro si è ragionato sulla possibilità di potenziati i rapporti già esistenti tra le cooperative marocchine e quelle picene.

“Sono stati appuntamenti molto proficui – commenta l’assessore Urbinati – e d’altronde le condizioni di partenza c’erano tutte. Da un lato, infatti, le nostre imprese offrono un’esperienza importante nel settore della pesca e nelle industrie dell’indotto. Dall’altro, il Marocco guarda sempre di più all’Europa come partner economico privilegiato. Dopo aver partecipato al salone “Elieitus” di Agadir, il Comune di San Benedetto conferma la propria volontà di essere al fianco delle proprie imprese. Crediamo che solo in questo modo potranno allargare i loro orizzonti commerciali mantenendo nel nostro territorio le produzioni e salvaguardando i livelli occupazionali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *