VIDEO: Tirreno-Adriatico, i capolavori di Malori e Contador

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page


Podio tirreno-adriatico 2014SAN BENEDETTO DEL TRONTOMai come quest’anno c’è stato un dominio così netto in una corsa difficile come la Tirreno-Adriatico. Un capolavoro sportivo che è stato compiuto da Alberto Contador, 32enne spagnolo di Pinto, che si è aggiudicato il “Sea Master Trophy” per la prima volta in carriera, nove anni dopo Oscar Freire. Un capolavoro che ha avuto come apice la durissima tappa nel leggendario muro di Guardiagrele, frazione in cui lo spagnolo ha dominato partendo all’inizio di Passo Lanciano, in un’impresa paragonabile ai Merckx e ai Pantani dei tempi d’oro.

Lo spagnolo ha intenzione di partecipare al giro del 2015 e gli abbiamo chiesto se vorrebbe anche al Giro queste salite. Fermo restando la durezza del muro di Guardiagrele, lo Spagnolo vorrebbe anche al giro una tappa identica, ma preferisce affrontarla con una maggiore tranquillità.

Contador, in forza alla danese Saxo-Tinkoff,  ha vinto la Tirreno-Adriatico con 2’05” sul colombiano della Movistar Nairo Quintana e 2’14” sul compagno di squadra Roman Kreuziger.

I 9200 metri dell’ultima tappa a cronometro, svoltasi come tradizione sul lungomare di San Benedetto del Tronto, sono stati una passerella per lo spagnolo, giunto 29esimo in una crono dominata da Adriano Malori, parmense già campione del mondo Under 23 nel 2008 a Varese. Malori con 10’13” è stato capace di battere, volando a 53 chilometri di media oraria, Fabian Cancellara (vincitore a San Benedetto nel 2011 e nel 2012), Bradley Wiggins (vincitore del Tour de France 2012) e Tony Martin. Una prova di grande carattere in vista del mondiale di Ponferrada in programma a settembre.

“Ponferrada è abbastanza lontano, però il mio obiettivo è solo di continuare su questa strada”, sono state le parole di Adriano Malori ai nostri microfoni.

Un sole quasi estivo ha contraddistinto l’intera Tirreno-Adriatico, giunta alla 49esima edizione e come tradizione è stata una grande vetrina per San Benedetto e per la nostra Diocesi, grazie all’apporto delle telecamere di RAI Marche e di RAI Sport, senza dimenticare lo staff di RCS Sport, organizzatore dell’evento, che da San Benedetto si sposterà a Sanremo per la Milano-Sanremo di domenica 23 marzo, 294 km appannaggio delle ruote veloci.

Ecco le classifica generale della Tirreno-Adriatico 2014 e della tappa odierna.

Tirreno Adriatico 2014 Generale Tirreno-Adriatico 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *