Regione Marche, al via il Progetto Marte

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

MARCHE – Ha preso il via oggi in Regione il progetto “Marte”, iniziativa finanziata dal programma Energia intelligente per l’Europa, coordinata dalle Marche e che ha come obiettivo principale quello di promuovere l’efficienza energetica degli edifici sanitari.
Hanno preso parte, tra gli altri, alla presentazione ufficiale il dirigente del Servizio infrastrutture, trasporti ed energia della Regione Marche, Mario Pompei, il funzionano dell’Agenzia europea per le piccole e medie imprese, Martin Eibl, il dirigente dell’Asur Marche, Gianluca Pellegrini, il docente dell’Università Politecnica delle Marche, Paolo Principi.

Lo strumento attraverso il quale conseguire questo obiettivo è un modello di finanziamento innovativo, che coinvolge anche partner privati, attratti dal ritorno finanziario che il risparmio energetico garantisce nel tempo. I fondi europei per il periodo 2014-2020 saranno, più che in passato, concentrati sull’efficienza energetica e la Regione Marche segue questa tendenza nel suo programma operativo del fondo europeo di sviluppo regionale. In questo senso viene previsto uno strumento finanziario (fondo di rotazione) combinato a sovvenzioni per l’efficientamento energetico degli edifici. Il progetto “Marte” mira, quindi, a mobilitare finanziamenti per i progetti di energia sostenibile in cinque edifici sanitari, attivando potenzialmente 15,5 milioni di euro di investimenti, con i contratti di rendimento energetico. Caratteristica principale di questi contratti è il recupero degli investimenti effettuati per ridurre i consumi attraverso i risparmi. Il progetto creerà nuovi modelli di business per gli interventi di efficienza energetica che possono essere replicati in altri settori (come nel social housing) e nel territorio. Sono partner di “Marte” l’Asur, l’Università Politecnica delle Marche, l’Agenzia per l’energia e lo sviluppo sostenibile di Modena e la Società italiana dell’Architettura e dell’Ingegneria per la Sanità. Il progetto ha un budget di oltre 570mila euro e terminerà il 31 ottobre 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *