FOTOGALLERY Valtesino lavori in corso: torneo FIFA PS3 Luca Carboni e ristrutturazione salone parrocchiale

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Tratto dal nostro settimanale diocesano l’Ancora di Samuele Tommasi & Alessio Rubicini

VALTESINO – La nostra Parrocchia Madonna di Fatima, in questi giorni, è un po’ tutto un cantiere. Fervono, infatti, i lavori di ristrutturazione del nostro Salone Parrocchiale “Don Ubaldo Grossi” e si sta realizzando una colonna votiva di fronte all’ingresso della nostra Chiesa Parrocchiale. In queste prime settimane di lavoro l’aspetto del nostro Salone è profondamente cambiato. E pensare che sono passate solo poche settimane da quando in questo stesso salone si è svolta la 1a Edizione del torneo di FIFA 14 PS3 a coppie in memoria di Luca Carboni, il nostro amico scomparso lo scorso 16 agosto a causa di un incidente stradale.

Hanno partecipato al torneo 16 coppie di ragazzi dai 12 anni in su. Ogni coppia partecipante ha scelto un soprannome ed una squadra con cui partecipare. Il torneo si è svolto con un calendario basato sul modello degli Europei di Calcio con fasi a gironi e fasi eliminatorie (quarti, semifinale e finale 3° e 4° posto) che si sono sia presso i locali di Altogradimento Wine Bar, nei pressi della nostra Chiesa Parrocchiale, che nel nostro Salone.

La sera del 2 gennaio scorso, dopo un momento di preghiera guidato dal nostro Parroco Don Luis in ricordo di Luca, si è svolta la finale. Sono arrivati a quest’ultima fase “I Giovanni Senza Terra” (squadra composta da Giorgio Cameli e Antonio Amici) con il Bayern Monaco e gli F.C. Ignoranza (Mario Valeri e Davide Campana) con il Napoli. Il match è stato vinto dai primi con il risultato di 3 a 1.

Dopo la Finale si sono svolte le premiazioni al termine delle quali abbiamo potuto mantenere quella che, fin dall’inizio, era la promessa che tutti noi partecipanti ci eravamo fatti al momento dell’iscrizione: donare alla Comunità parte del ricavato del torneo per la ristrutturazione di quello stesso Salone che ci stava ospitando e che sarebbe iniziata pochi giorni dopo su iniziativa di Francesco ed Anerina, i genitori di Luca.

L’idea di questo torneo era venuta a me e Luca già qualche anno fa, per gioco, tra i banchi di scuola. Abbiamo iniziato ad organizzarne alcuni tra amici in Parrocchia, per ritrovarci insieme e divertirci. Con il tempo, più ne organizzavamo e più gente partecipava. Così abbiamo pensato al salto di qualità organizzandone uno più grande. Abbiamo quindi ideato questo torneo a coppie, che si sarebbe dovuto svolgere durante le vacanze natalizie. Dopo la morte di Luca ho pensato che i nostri progetti dovevano continuare. Così mi sono messo all’opera con l’aiuto di Lorenzo Civita, che già assisteva me e Luca fin da quando era iniziata questa nostra “pazza avventura” e che non ci ha fatto mai mancare la sua disponibilità, ed e nato questo torneo che non potevamo non dedicare al nostro carissimo Luca.

Il torneo si è svolto con serenità, allegria e senza problemi, grazie anche ai genitori di Luca, Anerina e Francesco, a Don Luis ed ai gestori di Altogradimento Wine Bar che ci hanno aperto le porte del loro locale. Nel clima di serenità, di tranquillità e di rispetto tra i partecipanti in cui si è svolto l’intero torneo si avvertiva la presenza tra noi di Luca che certamente dall’alto, con il suo solito gran sorriso, ci ha aiutati facendo sì che tutto andasse per il meglio.

E sicuramente ora Luca starà controllando i lavori di ristrutturazione del Salone che sono arrivati a buon punto. È veramente incredibile vedere con quanto impegno tanti nostri Parrocchiani si stanno rimboccando le maniche per aiutare Francesco, Anerina e tutta la squadra di tecnici ed operai che sta donando un aspetto tutto nuovo al nostro Salone. Ed è altrettanto incredibile vedere la generosità della gente che, non potendo partecipare direttamente ai lavori, non sta facendo mancare la propria offerta in favore di questo progetto. È anche in queste cose che si vede l’importanza di essere Comunità. È proprio vero il detto “L’unione fa la forza”. Sembrava un’idea impossibile quella di ristrutturare il salone. Molte cose ci spaventavano all’inizio. Dove avremmo trovato i fondi necessari? Come avremmo potuto conciliare gli impegni lavorativi e familiari di ognuno con questo ulteriore compito? Dove avremmo svolto le attività parrocchiali nelle settimane in cui le sale sarebbero state inagibili?

Ma poi abbiamo fatto l’unica cosa che una Comunità Cristiana poteva fare: confidare nella Divina Provvidenza che, sicuramente, non ci avrebbe fatto mancare il suo aiuto. Ed ora che si comincia a vedere quale sarà il risultato finale di tanto lavoro possiamo già dire che è stata la scelta giusta. Tante persone ci stanno aiutando con le loro generose offerte, tanti amici, parrocchiani e non, si sono inventati muratori, elettricisti, imbianchini o semplici spazzini per affiancare quelli autentici. Tante famiglie ci hanno aperto le porte della loro casa per accogliere i nostri gruppi di catechesi per i nostri incontri settimanali.

È ancora possibile contribuire alle spese di ristrutturazione versando il proprio contributo sul c/c appositamente acceso dalla nostra Parrocchia (IBAN IT 22 Z 08769 69470 000020158571).

Grazie Luca per tutto l’amore che stai facendo conoscere o riscoprire nella nostra Comunità Parrocchiale. Ci mancano il tuo sorriso, il tuo volto sempre brillante, le tue battute irreali ed inaspettate, la tua grassa e travolgente risata, ma anche grazie a questa iniziativa dei tuoi genitori Francesco ed Anerina il tuo ricordo rimarrà sempre più scolpito nei nostri cuori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *