SCARICA IL SUSSIDIO QUARESIMA per Animatori dei giovani “Il bastone del pellegrino e la bisaccia del cercatore”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

ragazzi

Leggi anche l’articolo SCARICA IL SUSSIDIO Per la Quaresima così da prepararti bene a questo tempo di grazia

DIOCESI – Il presente testo, non vuole sostituirsi ai cammini parrocchiali, vuole essere uno strumento per gli animatori dei gruppi dei ragazzi e dei giovanissimi e giovani per programmare il cammino quaresimale.

Esso è un’appendice del sussidio diocesano per la quaresima a cui è necessario fare riferimento per l’animazione della liturgia e per la programmazione pastorale in genere.

Ripartiamo da quanto abbiamo vissuto nel tempo di Avvento/Natale. Nelle nostre Chiese nei pressi del presbiterio, è comparso un tavolo che di domenica in domenica abbiamo apparecchiato mettendo dei lumi, il libro della Parola, i fiori, il pane che poi è diventato una culla per Gesù.

Il Verbo si è fatto carne ed è venuto in mezzo a noi per invitare tutti al ban-chetto che Dio prepara per i suoi figli.

Forse non tutti hanno accolto l’invito, magari proprio coloro che ritengono di essere gli amici del Signore! Dunque è tempo di andare ‘dalle Chiese ai crocicchi’ per poter chiamare tutti, buoni e cattivi, perché la sala si riempia di commensali e si celebri la Pasqua.

Questa è la nostra missione: chiamati per chiamare! Per non dimenticarlo in questo tempo di quaresima possiamo mettere in Chiesa due segni, magari realiz-zati dai giovani, in un luogo ben visibile: un bastone e una bisaccia.

Ha scritto don Tonino Bello: “Se io fossi un contemporaneo di Gesù, se fossi uno degli Undici ai quali Gesù, nel giorno dell’Ascensione, ha detto: “Lo Spirito santo verrà su di voi e riceverete da lui la forza per essermi miei testimoni in Geru-salemme e in tutta la Giudea, la Samaria e fino all’estremità della terra” (At 1,8), nell’atto di congedarmi dai fratelli, sapete cosa avrai preso con me? Innanzitutto il bastone del pellegrino e poi la bisaccia del cercatore . Me ne andrei così per le strade del mondo, col carico di questi simboli intensi, non tanto come souvenir della mia esperienza con Cristo, quanto come segnalatori di un rapporto nuovo da instaurare con tutti gli abitanti, non solo della Giudea e della Samaria, non solo dell’Europa, ma di tutto il mondo: fino agli estremi confini della terra. Ecco, io prenderei queste cose. Ma anche il credente che voglia obbedire al comando missionario di Gesù dovrebbe prendere con sé queste stesse cose” (La bisaccia del cercatore, ediz. La meridiana).

Anche noi prendiamo il bastone della fede e mettiamo dentro la bisaccia quanto abbiamo ricevuto nei sacramenti, per andare verso questo mondo “de-sertificato”, come ha scritto Papa Benedetto XVI, e invitare a fare Pasqua.

In questo cammino fino alla fine delle strade ci sosterrà la Parola di Dio che, nelle domeniche di quaresima dell’Anno A, ci porta a riscoprire il dono e la bel-lezza del Battesimo.

Nelle ultime tre domeniche poi, uscendo dall’Eucaristia, insieme ai ragazzi prendiamo l’invito da portare con qualche amico o da soli, a chi ormai non fre-quenta più il gruppo o l’oratorio e invitiamo tutti a partecipare al banchetto pasquale.

Buon cammino.

Clicca sulla scritta per scaricarlo Sussidio Quaresima 2014 per ragazzi

Copertina Quaresima

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *