Diventa cittadino Europeo, convegno a Grottammare con gli studenti delle scuole superiori

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Di A. B.

GROTTAMMARE – Mercoledì 26 Febbraio presso il Teatro delle Energie di Grottammare si è tenuto il convegno “ diventa cittadino europeo” Organizzato in partenariato tra l’Associazione Media Educazione e la Fondazione Libero Bizzarri, con la collaborazione e il patrocinio di numerose associazioni ed Enti (’associazione CISI, Fondazione Luigi Mercantini, Comune di Ascoli Piceno, Comune di San Benedetto del Tronto, Comune di Grottammare, Comune di Ripatransone, Provincia di Ascoli Piceno, Europe Direct, l’ Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo Regione Marche) ha visto la partecipazione degli studenti dell’ Istituto d’Istruzione Superiore “Fazzini- Mercantini” di Grottammare, degli Istituti I.T.C. “A. Capriotti”,’I.P.S.S.A.R. “ F. Buscemi, ’I.P.S.I.A.e I. San Giovanni Battista di San Benedetto del Tronto Il primo intervento, a cura della prof.ssa Gianna Prapotnich dell’Ufficio Scolastico Regionale su “ERASMUS+” ha entusiasmato molti dei presenti .Infatti, questo è il nome del nuovo programma comunitario di borse di studio per giovani tra i 13 e i 30 anni. grazie al quale si può avere un sostegno per studiare, formarsi, lavorare o fare volontariato all’estero.
Il programma prevede la possibilità di studiare all’estero per 2 milioni di studenti dell’istruzione superiore, borse di studio per 650mila studenti dell’istruzione professionale e apprendisti , inoltre 200mila studenti avranno garanzie sui prestiti per completare un corso di laurea magistrale fuori dai confini del proprio Paese.
Oltre ciò, 500mila giovani potranno fare volontariato e scambi tra Paesi dell’Europa. Per rispondere al comprensibilmente vivo interesse dimostrato dai ragazzi per questo argomento, la relatrice ha informato che gli studenti possono reperire le informazioni necessarie sul sito www.programmallp.it. e che sul sito http://europa.eu/youth/ si trovano questa ed altre notizie importanti a tal punto che la Prapotnich ne ha consigliato, ai giovani, la consultazione “quotidiana”
Il secondo intervento è stato del prof. Marcello Pierini –docente in European Law – dell’Università di Urbino che ha tenuto un’efficace e accessibile lezione su “La politica di coesione 2014-2020 e la crisi economica nell’Unione europea” Iniziando dal passaggio nel 1995 dal Gatt al WTO ha ripercorso i momenti salienti dell’economia mondiale che hanno portato all’attuale situazione. Con notevole chiarezza ha illustrato le problematiche riguardanti l’euro, iniziando dai cambiamenti avvenuti in Italia nel 1989 a livello Ministeri Finanziari.
L’incontro è proseguito con la presentazione dei risultati del questionario – “Le Olimpiadi della convivenza civile” una vera e propria gara tra studenti ideata per saggiare la loro conoscenza dei diritti sanciti dalle Istituzioni che governano l’Europa.
La gara ha visto primeggiare i ragazzi dell’ITC Capriotti.

Di seguito hanno parlato il dr.Marco Bellardi –Consulente Segretariato permanente Iniziativa Adriatico Ionica su “La Macroregione Adriatico Ionica” – sfide e opportunità” e il prof Antonio D’Isidoro su L’educazione interculturale: uno strumento identitario europeo.”

Il convegno è stato particolarmente interessante ed istruttivo, ma forse più che un convegno è stato un insieme di assaggi d’Europa che ha permesso a tutti di afferrarne il sapore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *