Monteprandone “Educazione alla legalità economica”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Guardia di Finanza Ascoli Piceno (1)

MONTEPRANDONE – Si è tenuto in questi giorni l’incontro tra le Fiamme Gialle del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Ascoli Piceno e gli studenti dell’Istituto Comprensivo Scolastico – Scuola Secondaria di 1° Grado “Carlo Allegretti” di Monteprandone (AP), nel cui ambito sono stati affrontati i concetti basilari – ma essenziali – della cultura della legalità economica.

L’iniziativa, che trae origine da uno specifico Protocollo d’intesa stipulato tra il Comando Generale della Guardia di Finanza ed il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, è finalizzata a promuovere un programma di attività in favore degli studenti delle scuole primarie e secondarie nell’ambito dell’insegnamento “Cittadinanza e Costituzione”, con l’intento di valorizzare, accrescendola, la consapevolezza sull’importanza della legalità economica a tutela della sicurezza dei cittadini, con particolare riferimento alla prevenzione dell’evasione fiscale e dello sperpero delle risorse pubbliche, delle falsificazioni, della contraffazione, nonché dell’uso e dello spaccio delle sostanze stupefacenti.

Di concerto con il predetto Dicastero, è stato così sviluppato il progetto denominato “Educazione alla legalità economica” che, ripercorrendo e perseguendo i traguardi già raggiunti con successo nel precedente anno scolastico, prevede la replica, a livello nazionale, degli incontri presso le scuole, orientati a:

* creare e diffondere il concetto della “Sicurezza economica e finanziaria”;

* affermare il messaggio della “convenienza” della legalità economico-finanziaria;

* stimolare nei giovani una maggiore consapevolezza del delicato ruolo rivestito dal Corpo della Guardia di Finanza, quale Organo di polizia vicino a tutti i cittadini, di cui tutela il bene fondamentale delle libertà economiche.

Gli incontri con gli studenti delle scuole primarie e secondarie costituiscono quindi un ulteriore “impegno sociale” che le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Ascoli Piceno sostengono con grande entusiasmo, forti della matura consapevolezza dell’imprescindibile necessità del mantenimento e della valorizzazione di ogni ambito di legalità, spiegata ed illustrata agli studenti partendo proprio dal significato di questa parola, per arrivare a stimolarne gli effetti e le sostanzialità con esempi pratici e concreti, da ciascuno riscontrabili nella vita quotidiana.

All’iniziativa è abbinato il concorso “Insieme per la legalità” che, tramite il coinvolgimento delle scuole, si prefigge lo scopo di sensibilizzare i giovani sul valore civile ed educativo della legalità economica, illustrando da vicino ciò che la Guardia di Finanza, attraverso le proprie quotidiane attività di polizia economica e finanziaria, svolge a tutela degli interessi della collettività e, con ciò, favorire la loro espressione libera, creativa e spontanea sulla specifica tematica mediante rappresentazioni grafico-pittoriche o produzioni video-fotografiche, secondo le indicazioni riportate nel bando pubblicato su entrambi i siti www.gdf.gov.it e www.istruzione.it.

Al termine dell’incontro, al quale hanno partecipato centinaia di studenti, le unità cinofile della Compagnia di San Benedetto del Tronto hanno offerto una dimostrazione teorica – ed anche un’esibizione pratica – di come i migliori amici “a quattro zampe” dell’uomo, con il loro infallibile fiuto, riescano sempre a fornire importanti contributi nell’azione a contrasto dei traffici illeciti delle sostanze stupefacenti, concretizzando sul territorio gli innumerevoli risultati sovente ripresi dalle cronache locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *