“Che carogna la cicogna”, commedia svolta a Cupra

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

che_carogna_la_cicogna

“Che carogna la cicogna” è la commedia che si è svolta venerdì 21 febbraio per l’ Inverno Teatrale Cuprense, presso il cinema Margherita, da parte della Compagnia Lucaroni di Mogliano. La commedia, molto simpatica, in due atti di Pietro Romagnoli, ha rappresentato il seguito dell’altrettanto esilarante storia “Lu matrimonio a casa de Mengre’ “, che ha lasciato gli spettatori proprio nel giorno del tanto sospirato matrimonio tra Maria e Valentino.
Come spiega lo stesso autore “Oggi, a distanza di quattro anni, scopriamo che cosa ha riservato loro la vita”. Siamo ancora nella metà degli anni sessanta, nella provincia rurale marchigiana e i contrasti familiari si evidenziano quando, dopo 4 anni di matrimonio , non arrivano ancora figli nella giovane coppia. Maldicenze, allusioni, silenzi, domande, indiscrezioni, vengono continuamente a bombardare la quiete della coppia, soprattutto da parte della impaziente suocera finche lei, Maria, decide di tornarsene a casa dei suoi genitori, stufa.
Alla fine marito e moglie si chiariranno dimostrando il loro forte legame e i genitori di Maria, insieme ai consuoceri, consapevoli nell’aver precedentemente esagerato, cercano, anche se in modo buffo, di dare una mano ai ragazzi con ..vari rimedi….
Ad interpretare i vari personaggi sono stati Pietro Romagnoli (Neno), Cecilia Cesetti (Peppa), Piergiuliano Lignini (Vasi’), Aurora Fabiani (Maria), Alessio Sergiolini (Angiuli’), Stefano Fortunati (Valentino), Maurizio Conti (Rigo), Paola Cruciani (Firmina), Sauri Sergiolini (Clemente), Caterina Damiani (Fiurina), Corinna Vico (Rosetta).
Alla fine la cicogna ha riservato una bella sorpresa.. veramente inaspettata e..il divertimento è stato assicurato! Il prossimo spettacolo previsto in rassegna è per venerdì 28 febbraio alle ore 21.15 con la compagnia “La nuova” di Belmonte Piceno e lo spettacolo “Chi è più lesti se la guadagna” di Gabriele Mancini. Il costo del biglietto è di 8 euro intero, 6 euro ridotto.

Susanna Faviani

Giornalista pubblicista dal '98 , ha scritto sul Corriere Adriatico per 10 anni, su l'Osservatore Romano , organo di stampa della Santa Sede per 5 anni e dal 2008 ad oggi scrive su L'Avvenire, quotidiano della CEI. E' Docente di Arte nella scuola secondaria di primo grado di Grottammare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *