Per il Carnevale San Benedetto e Viareggio hanno rinnovato la loro amicizia

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

giulietta capriotti e sindaco Leonardo Betti
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un’amicizia lunga vent’anni, quella tra le città di San Benedetto e Viareggio, rinnovata lo scorso weekend grazie alla visita di una comitiva di cittadini sambenedettesi nel Comune della Versilia.

Sabato 15 febbraio il gruppo, guidato dalla vice presidente del consiglio comunale di San Benedetto Giulietta Capriotti, è stato accolto in piazzale San Benedetto del Tronto da Andrea Palestini, presidente del Consiglio Provinciale di Lucca (e sindaco di Viareggio all’epoca della sigla del gemellaggio), da Gianni Merlini, presidente di “Carneval Darsena” (l’associazione che organizza i festeggiamenti del fine settimana del Carnevale) e da Salvatore ed Amedeo Romani, i portavoce dei “pronipoti sambenedettesi” promotori del gemellaggio.

Nel pomeriggio si è tenuta la visita alla Cittadella del Carnevale per uno dei riti dei viareggini, ammirare i carri allegorici in anteprima. In serata la delegazione ha assistito alla cerimonia d’inaugurazione dei festeggiamenti con l’alzabandiera e lo spettacolo pirotecnico.

Domenica 16 febbraio, scortato dal maggiore della Polizia Municipale Italo Rosati (di origini sambenedettesi), il gruppo sambenedettese ha raggiunto via Ponchielli dove si è tenuta la deposizione della corona sul luogo della strage ferroviaria del 2009. Oltre all’assessore alla cultura del comune di Viareggio Glauco Dal Pino, la comitiva sambenedettese ha incontrato Daniela Rombi, presidente del Comitato “Familiari Vittime della Strage” e alcuni familiari delle vittime.

Successivamente i sambenedettesi si sono recati alla sede della Fondazione “Carnevale” dove si è tenuta la conferenza stampa di presentazione delle sfilate. Qui erano presenti, assieme al sindaco di Viareggio Leonardo Betti, a Stefano Pasquinucci, presidente della Fondazione Carnevale, ad Adalgisa Mazza, presidente della Fondazione Pucciniana che organizza l’omonimo festival di musica lirica (di origini sambenedettesi), i delegati del Nicaragua, di Santiago e di Cento, realtà gemellate con Viareggio e accomunate dalla medesima passione per le sfilate carnascialesche.

Durante la conferenza si è proceduto allo scambio di doni: Giulietta Capriotti ha fatto omaggio al sindaco Leonardo Betti di una miniatura del monumento al “Gabbiano Jonathan Livingston” e ha ricevuto alcuni volumi sulla città di Viareggio della collezione Pieraccini.La comitiva sambenedettese è stata quindi ospitata nella tribuna centrale del circuito per assistere alla prima sfilata del Carnevale.

“Siamo davvero felici di aver potuto rinnovare il gemellaggio con la città di Viareggio nel ventesimo anno dalla sua costituzione – dichiara Giulietta Capriotti – sono circa 15 mila i cittadini viareggini con origini sambenedettesi e incontrare queste persone ci ha riempito il cuore di gioia. Abbiamo avuto un’accoglienza molto calorosa sia da parte della provincia di Lucca sia dall’amministrazione comunale. Abbiamo inviato il sindaco Betti a San Benedetto in occasione di una delle feste più importanti della città, San Benedetto Martire o la Festa della Madonna della Marina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *