L’azione Cattolica in fermento per il rinnovo delle cariche associative e per la due giorni di incontri e di confronto

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

IMG_4713 (960x640)

DIOCESI – L’Azione Cattolica vive in questo anno il cammino assembleare, per cui ogni tre anni l’associazione si ritrova tutta insieme ai vari livelli a confrontarsi, verificare e progettare il cammino del nuovo triennio.

In questo percorso si rinnovano anche i responsabili associativi dalle associazioni parrocchiali, alla diocesi, poi il livello regionale e infine si indicheranno i nuovi responsabili nazioanli.
L’associazione crede che le strutture che la vita associativa si dà possiedono una valenza formativa nell’acquisire uno stile ecclesiale e pastorale libero dai personalismi e dedito alla costruzione di una Chiesa sempre più bella, capace di dare forma a laici seri e appassionati nell’edificazione della Chiesa.

L’Assemblea Elettiva per il triennio 2014-2017Persone Nuove In Cristo Gesù: Corresponsabili della gioia di vivere, si svolgerà nella giornata del 9 febbraio, presso il Biancazzurro dalle ore 9.00.
Si accoglieranno i nuovi responsabili parrocchiali che si apprestano a mettersi al servizio attraverso l’Azione Cattolica nella Chiesa e nella vita dell’uomo per annunciare la gioia del Risorto.
Grati con il vescovo eletto Carlo “per quanto l’Azione Cattolica opera a servizio sia della santità personale degli aderenti sia della Chiesa particolare e universale. E per il bene che può fare l’AC, in comunione con i pastori della chiesa, nelle parrocchie esercitando la corresponsabilità che è propria di ogni cristiano, ma con quella particolarissima funzione che la Chiesa ha voluto per l’AC.”.

L’assemblea elettiva sarà preceduta, nello stile dell’AC, il pomeriggio di sabato 8 febbraio alle ore 16.30 da un momento di incontro pubblico, una tavola rotonda, aperto a tutta la cittadinanza dal tema: “Corresponsabili della gioia di vivere… anche oggi?!”.
Il desiderio dell’AC è di parlare della vita e alla vita e si indirizza ai luoghi in cui si sperimentano e vivono per eccellenza quei legami che sempre connotano la persona in relazione: “la famiglia, la parrocchia, la città, il lavoro…”, raccontando le sfaccettature della gioia di vivere nella  semplicità e quotidianità.

La tavola rotonda sarà coordinata da Edio Costantini, e si alterneranno i racconti di vita di una famiglia con Riccardo e Federica Coccia, giovani coniugi; della bellezza che dà gioia dell’arte con Sergio Tapia Radic, artista e scultore, originario del Cile; della gioia contagiosa di un clown: Andrea Mariani, che collabora con diverse associazioni per portare il sorriso in ospedale; di Don Roberto Traini, giovane prete ordinato lo scorso dicembre, di Cipolloni Francesca, direttrice di Emmaus, il settimanale della Diocesi di Macerata.
La tavola rotonda sarà presso la sala Smeraldo dell’hotel Calabresi di San Benedetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *