Ripatransone e Grottammare celebrano la giornata della Memoria

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

binario shoahRIPATRANSONE – Patrocinate dall’Amministrazione comunale in occasione della ricorrenza dedicata alla Giornata della Memoria, a Ripatransone verranno organizzate due importanti giornate dove protagoniste saranno la musica e la cultura.

Domenica 26 alle ore 18:00 presso la Chiesa della Misericordia e Morte organizzata dal consorzio Elabora e dalla cooperativa Giovani di Sesto Senso, avrà luogo un’ensamble Strumentale Orchestra Riviera delle Palme diretta dal Maestro Accardi in collaborazione con la Fondazione Luigi Mercantini presieduta dal prof.re Bagalini.
Le celebrazioni proseguiranno poi lunedì 27 Gennaio quando sempre nella Chiesa della Misericordia e Morte a cura dell’Istituto Comprensivo di Ripatransone i ragazzi delle classi di terza media diretti dal prof.re Lunerti presenteranno un cortometraggio della durata di 30 minuti dal titolo; OLTRE IL BUIO DELLA RAGIONE a seguire gli stessi eseguiranno un concerto musicale coordinati dal loro insegnante di Musica.
Istituita con la legge n° 211 del 2000 dal Parlamento Italiano, che ha aderito alla proposta internazionale di dichiarare il 27 gennaio come giornata in commemorazione delle vittime dell’Olocausto, la giornata delle Memoria si ripropone di celebrarne il ricordo e l’impegno a non dimenticare.

Entrambi gli eventi sono ad ingresso libero. Il sindaco Remo Bruni e l’Amministrazione auspicano una sentita partecipazione di pubblico.

GROTTAMMARE – Per la consueta celebrazione della Giornata della Memoria con le scolaresche di Grottammare, quest’anno coordinata dalla Presidente del Consiglio comunale Alessandra Biocca, è prevista la videoproiezione del video “Farfalle dell’altra riva” di Claudio Compagni e Claudia Moretti (Italia 2008, B/N e col, 40’), medio-metraggio a quattro mani ispirato al libro di Maria Bacchi sulla piccola Luisa Levi “Cercando Luisa. Storie di bambini in guerra 1938-1945” Un film pensato e realizzato per celebrare il giorno della Memoria, il 27 gennaio, giorno dell’abbattimento dei cancelli del campo di concentramento di Auschwitz. Girato quasi esclusivamente all’interno di una scuola media inferiore di Mantova, si propone di evidenziare come l’emarginazione dei ragazzi ebrei iniziata negli anni Trenta in Germania e in Italia, poi sfociata nella Shoah rischi a volte di assomigliare, nei nostri giorni, all’esclusione dei ragazzi extracomunitari da parte di chi nasce da genitori di origine italiana. Un film che pone l’attenzione sull’importanza di non abbassare mai la guardia rispetto alle discriminazioni di ogni sorta e sull’importanza della “manutenzione” e costruzione quotidiana della pace e della convivenza pacifica.

L’artista Claudio Compagni, fotografo e video maker (www.claudiocompagni.it) sarà presente in sala e introdurrà e commenterà, parlandone coi ragazzi, il suo medio-metraggio, in compagnia di Sergio Vallorani dell’Associazione Culturale Blow Up.

Nella giornata di lunedì 27 con gli alunni delle quarte e delle quinte elementari si abbineranno le visioni di sequenze a tema. Nella giornata del 28, con gli alunni delle terze medie e del primo superiore si abbinerà al video di Compagni il documentario “Notte e nebbia” di Alain Resnais (Francia 1955, B/N e col, 32’). Tutto il materiale audiovisivo proposto sarà introdotto, commentato e discusso coi ragazzi e i docenti da Sergio Vallorani e Claudio Compagni.

Nella serata di lunedì 27 gennaio, alle ore 21.15 al Teatro dell’Arancio del Vecchio Incasato di Grottammare, l’attore e regista teatrale Vincenzo Di Bonaventura (Teatrlaboratorium Aikot 27) propone l’operazione IL VICARIO liberamente tratta dall’omonima opera di Rolf Hochhuth, pubblicata in Italia da Wizarts Edizioni con prefazione di Carlo Bo. L’iniziativa si inserisce all’interno della XIX stagione dell’Associazione Culturale Blow Up dal titolo “La grande incertezza” e oltre che riallacciarsi all’iniziativa di sabato 25 gennaio al Palazzo Kursaal “Vita e opere di Carlo Bo” con il prof. Giorgio Tabanelli (Accademia di Belle Arti di Urbino), completa  le celebrazioni della Giornata della Memoria a Grottammare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *