Incontro in regione con la commissione attività produttive del senato

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Commissione 5

REGIONE MARCHE – Il vicepresidente Antonio Canzian, l’assessore alle Attività produttive Sara Giannini, il presidente della terza commissione consigliare, Fabio Badiali, hanno incontrato nel pomeriggio in Regione i membri della decima commissione – Attività produttive – del Senato, onorevoli Massimo Mucchetti (presidente), Camilla Fabbri e Adele Gambaro, in visita ieri e oggi nelle Marche.
Grande attenzione alla situazione di Banca delle Marche, per la tutela dell’occupazione e la salvaguardia del suo legame con il territorio e molteplici le questioni di confronto nel dossier sottoposto ai senatori.
Dalle norme sulla valutazione di impatto ambientale, dove le Marche hanno avuto un trattamento differenziato e penalizzante, alla Quadrilatero Marche – Umbria, alla tutela dell’Autorità portuale, allo sviluppo della Fano-Grosseto, dalla Macroregione Adriatico Ionica, al welfare e cassa in deroga per la tutela dei lavoratori delle piccole imprese, dal protocollo d’intesa per la Val Vibrata e la Valle  del Tronto – Piceno, alla piattaforma fisica di ricerca e innovazione nel settore degli apparecchi domestici e professionali. Trattate anche questioni ormai “storiche” nel confronto Marche – Governo, come l’accordo di programma Marche-Umbria, il patto di stabilità, la direttiva Servizi 2006/123/CE – concessioni demaniali marittime con finalità turistiche (Bolkestein), le norme sul commercio e la tutela dei consumatori. Infine attenzione anche sul Fondo centrale di garanzia, trasporto pubblico locale, edilizia, calamità, ruolo dell’Istituto per il commercio estero, attrazione degli investimenti esteri e internazionalizzazione. “Il confronto con la commissione Attività produttive del Senato e con il suo presidente – ha detto Canzian – rappresenta un utile momento per promuovere una maggiore collaborazione nella definizione dei confini tra competenze regionali e nazionali, affinché vengano superati inutili conflitti”. “Dopo il confronto con i parlamentari marchigiani – ha detto Giannini – abbiamo avuto l’opportunità di far conoscere la nostra realtà e le sue criticità anche ai senatori della decima commissione del Senato. Abbiamo approfondito tra l’altro questioni come la piattaforma di ricerca e innovazione nel settore degli apparecchi domestici e professionali, la gestione delle crisi aziendali, il credito alle piccole e medie imprese. Questioni sulle quali abbiamo da tempo aperto un confronto con il Governo e sulle quali il rapporto con la commissione del Senato è utile. Anche in considerazione del fatto che le Marche hanno il coordinamento delle Regioni sia in Commissione attività produttive della Conferenza Stato Regioni sia per Expo 2015”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *