Testimoni di coraggio: don Puglisi e don Diana, tutti invitati all’incontro!

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

1536642_10152121900328405_1726412382_n

DIOCESI Testimoni di coraggio! È il tema dell’incontro promosso dal Coordinamento provinciale di Ascoli Piceno di Libera, associazioni, nomi e numeri contro le mafie, sulle figure di don Pino Puglisi e don Peppe Diana di venerdi 24 gennaio alle ore 21.00 presso le sale della Parrocchia San Paolo a Pagliare del Tronto.
L’incontro è organizzato insieme a molte associazione del territorio: la Diocesi di Ascoli Piceno, l’Azione Cattolica di Ascoli Piceno e di San Benedetto del Tronto, l’Agesci Zona Picena, l’Acli provinciale, il Cna Ascoli Piceno, il Progetto Policoro Marche, il Cinecircolo Don Mauro e con il patrocinio della Regione Marche.
La convergenza di tante realtà associative della zona indica la convinzione che c’è bisogno di camminare insieme per costruire memoria e impegno, tante persone diverse ma unite in un impegno comune.

A raccontare di don Puglisi, beatificato lo scorso maggio come martire e don Diana, del quale a marzo ricorre il ventennale dall’ uccisione, ci sarà don Tonio Dell’Olio, membro dell’Ufficio di Presidenza di Libera e responsabile del settore internazionale, Libera Internazionale. Presenterà la figura di questi due sacerdoti uccisi per il loro impegno contro le mafie, perché ci sia una riflessione sulla violenza criminale, ma soprattutto sul ruolo che ognuno di noi e ogni educatore può avere per costruire giustizia sociale, per cercare la verità e combattere ogni forma di mafiosita’ attraverso la cultura e la conoscenza.

Il 24 gennaio è anche l’anniversario della morte di Attilio Romanò, ucciso a soli 30 anni a Napoli ed i suoi familiari hanno scelto di raccontare la loro storia ed il loro impegno all’incontro che si terrà a Pagliare proprio in tale giorno.

Conoscere e far conoscere la vita di questi testimoni, vittime della violenza, è necessario perché dalla memoria parte l’impegno di ognuno per la cultura della legalità e perché questi fatti non si ripetano. Memoria e impegno che Libera ricorda ogni anno nella giornata del 21 marzo, Giornata della Memoria e dell’Impegno per ricordare le vittime innocenti di tutte le mafie che quest’anno si celebra il 22 marzo a Latina. “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie” è nata il 25 marzo 1995 proprio con l’intento di sollecitare la società civile nella lotta alle mafie e promuovere legalità e giustizia, attraverso la legge sull’uso sociale dei beni confiscati alle mafie, l’educazione alla legalità democratica, l’impegno contro la corruzione, i campi di formazione antimafia, i progetti sul lavoro e lo sviluppo, le attività antiusura, alcuni dei concreti impegni di Libera.

image_bannerone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *