Ammortizzatori sociali in deroga 2014: raggiunta l’intesa territoriale

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

lucchetti

REGIONE MARCHE – “Un impegno comune per continuare a garantire il sostegno al reddito dei lavoratori delle aziende marchigiane in crisi”. È il commento dell’assessore regionale al lavoro, Marco Luchetti, dopo la firma dell’Intesa istituzionale da parte della Regione, delle associazioni imprenditoriali e delle organizzazioni sindacali. Lunedì scorso il Tavolo regionale ha prorogato al 31 marzo 2014 l’intesa sugli ammortizzatori in deroga, in attesa del decreto interministeriale che dovrà definire le nuove norme. “La crisi continua a interessare tutte le aree territoriali e produttive della regione – evidenzia Luchetti – È necessario che le istituzioni e le rappresentanze sindacali e imprenditoriali proseguano nella positiva collaborazione che hanno mostrato in questi anni per contrastare le ricadute sociali e occupazionali in atto. L’accordo consente di dare continuità agli interventi, in attesa delle disposizioni ministeriali per il 2014. A questo proposito continueremo a garantire il nostro impegno, sia a livello di coordinamento delle Regioni, sia presso il ministero del Lavoro, affinché il governo nazionale stanzi, al più presto, ulteriori risorse per il finanziamento degli ammortizzatori in deroga. La Regione, con il proprio bilancio, sta comunque intervenendo al massimo delle possibilità per contenere gli effetti della crisi”. In base all’intesa, fino alla definizione delle nuove regole, i datori di lavoro potranno richiedere un periodo di Cassa integrazione guadagni (Cig) in deroga della durata  massima di tre mesi (519 ore). La Regione autorizzerà la Cig con la modalità a consuntivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *