Gennaio il mese della pace per l’Azione Cattolica

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Toniolo_mese_pace_2014_defGennaio è il mese della Pace! Inizia già con la Giornata Mondiale della pace e l’Azione Cattolica Italiana ormai ha una consolidata tradizione di impegno per la promozione di una cultura di pace che vive in particolare proprio nel mese di gennaio. Questo mese che caratterizza il cammino dell’ACR come Mese della Pace è ormai diventato un momento per tutta l’associazione e non solo a livello ecclesiale, di attenzione e riflessione al tema della pace. Il messaggio di papa Francesco “Fraternità, fondamento e via per la paceguida l’impegno e la riflessione sulla pace, quest’anno si ricorda anche il centenario dello scoppio della Prima Guerra Mondiale. Il richiamo di papa Francesco a camminare nella via della fraternità fra tutti gli essere umani ci esorta a riscoprirla e viverla a cominciare da noi stessi.

A partire dalla marcia della pace svoltasi lo scorso 31 dicembre a Campobasso, promossa dall’AC insieme con Pax Christi, Caritas e Focsiv, per tutto il mese di gennaio, su tutto il territorio nazionale, si contano numerose occasioni di approfondimento, preghiera e testimonianza, oltre alle tante iniziative di solidarietà promosse dall’Azione Cattolica dei Ragazzi e dall’intera associazione a favore dei bambini di Haiti.

In particolare l’Azione Cattolica nazionale promuove tre appuntamenti insieme con l’Istituto di diritto internazionale della pace “Giuseppe Toniolo”, da Nord a Sud della penisola. Obiettivo dell’associazione è il desiderio di rimarcare il proprio stile di servizio, facendosi incontro alle persone e abitando i territori e le parrocchie con spirito fraterno, se come ricorda papa Francesco,«il servizio è l’anima di quella fraternità che edifica la pace». Tre tappe che raccontano, in modo diverso, tre capisaldi dell’impegno associativo sui temi della pace: lo studio e l’approfondimento culturale quale contributo per l’elaborazione di una vera e propria pedagogia della pace; l’impegno concreto per le vie del mondo e al fianco degli ultimi attraverso un esercizio responsabile della cittadinanza e la passione per il bene comune; la festa dell’incontro e la gioia dello stare insieme per rafforzare i legami tra generazioni diverse e all’interno della società e della comunità ecclesiale.

A Roma il 12 gennaio, con un Convegno pubblico sul tema del messaggio pontificio per la giornata mondiale della pace 2014, “Fraternità, fondamento e via per la pace”. sabato 25 gennaio 2014 a Porto Empedocle all’interno di una nave attraccata nel porto cittadino, si svolgerà una tavola rotonda con convivio sul seguente tema: Mediterraneo, luogo d’incontro tra popoli fratelli. La convivialità delle differenzeIl 31 gennaio a Vittorio Veneto, dove verrà animata la Festa-testimonianza dal titolo Orchestrando la pace, con musica, ospiti ed esperienze di pace che coinvolgeranno la comunità cittadina ed alcuni giovani provenienti dall’intero territorio nazionale intorno al tema della fraternità e alla gioia che discende dal servizio e dalla condivisione, sulle orme del beato Giuseppe Toniolo che era della diocesi di Vittorio Veneto.

Attraverso il messaggio pontificio per la Giornata Mondiale della Pace 2014, continua il viaggio dell’Azione Cattolica tra la gente e nel Paese, nel segno di quella fraternità che non ci stancherà mai di “scoprire, amare, sperimentare, annunciare e testimoniare”, anche nella nostra diocesi ci sono alcuni appuntamenti come la Festa della Pace per i ragazzi promossa dall’ACR a Grottammare il prossimo 1 febbraio 2014.

http://www2.azionecattolica.it/mese-pace-2014-le-iniziative-dellistituto-toniolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *