Festività natalizie in casa o nei locali? Meglio in parrocchia con la famiglia

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Festa del ciao catechisti Madonna della Speranza

Di Cristiano Federico Marcozzi

Festivita natalizie in casa o nei locali?
E’ questa una domanda da sempre ricorrente che ha diverse scuole di pensiero e soluzioni, ma negli ultimi tempi prende piede anche un’altra soluzione soprattutto per chi ne ha la possibilità.
Stiamo parlando della parrocchia che pian piano sta allargando il suo raggio d’azione non solo per le celebrazioni liturgiche o le ore di catechismo, ma anche per ricoprire il ruolo da collante per iniziative festose e culinarie.

Chi appartiene alla parrocchia Madonna della Speranza, ha la possibilità di usufruire di un grande salone che in queste festività è stato usato da diversi gruppi e famiglie, nonché nella serata del 27 dicembre dal sacerdote con i catechisti ed educatori per un buffet cena seguito dalla classica partita “a bestia” del periodo natalizio.

Questa disponibilità di quasi tutte le parrocchie, serve a rivalutare le stesse come luoghi d’incontro e festosi, perché è questo lo spirito che deve regnare quando si va nei locali adiacenti le Chiese.

Nella società attuale la funzione di “collante“ della parrocchia è fondamentale per la rivalutazione dei valori semplici ed essenziali delle famiglie, come lo stare insieme in luoghi semplici e senza sfarzi, ma solo per la voglia di passare qualche ora insieme in tranquillità e low cost.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *