Monteprandone, il periodo natalizio si chiude in bellezza, arrivano i Re Magi

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

presepe meccanico realizzato dai frati del Santuario di San Giacomo della Marca

Di Ferdinando Ciarrocchi

MONTEPRANDONE – Anche quest’anno il natale monteprandonese è stato caratterizzato dalla realizzazione dei presepi confermando la sua ultradecennale vocazione presepiale.
Il ricco carnet di iniziative monteprandonesi prevede anche un fine settimana particolarmente ricco: il prossimo 5 gennaio alle ore 21,00 presso la sala polifunzionale andrà in scena il recital “Il canto di Natale” interpretato dai ragazzi del catechismo parrocchiale guidati dai rispettivi catechisti.

Al termine della serata, concluso il recital, arriverà la simpatica Vecchina sulla scopa volante con un sacco sulle spalle colmo di leccornie che saranno distribuite ai molti bimbi presenti.

Il 6 gennaio arriveranno Re Magi: saranno in piazza dell’Aquila alle 10,00 in punto, alle 10,30 incontreranno i bambini nella chiesa parrocchiale di S. Niccolò.

I numerosi turisti che hanno visitato il paese, durante il periodo natalizio, hanno ammirato: il presepe allestito in rua Limbo dalla locale Associazione Pro Loco, la mostra dei presepi artistici, presso i gli spazi espositivi di Palazzetto Parissi, realizzata dalle associazioni culturali “Mons. Eugenio Massi” e “Segui la cometa”, oltre ai tradizionali presepi delle parrocchie del territorio e nel chiostro del Santuario di Santa Maria delle Grazie e San Giacomo della Marca.

L’offerta culturale invernale monteprandonese ha proposto anche la visita dei tre musei cittadini: il museo “San Giacomo della Marca” presso il chiostro del santuario, il museo civico-libreria dei codici di San Giacomo della Marca , in via Corso nel centro storico del paese e il museo parrocchiale di arte sacra.

Il tutto nelle tipiche rue medioevali paesane illuminate dalle sfavillanti luminarie natalizi installate dall’Amministrazione Comunale nel territorio comunale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *