Le tavole dell’accoglienza, da leggere e vedere!

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Quanti trovateli chiamateli! ci indica il cammino pastorale dell’anno, in questo tempo di Avvento e di Natale la comunità diocesana è stata invitata a vivere il tema dell’accoglienza come guida per il proprio cammino spirituale pastorale. Chiamati per chiamare! invitare alla “festa”, annunciatori chiamati a riveder innanzitutto l’accoglienza di questo mandato nella propria vita e come nella propria esperienza quotidiana viene vissuto questo annuncio. Il tema del banchetto dell’icona biblica, guida del cammino pastorale diocesano, in questo tempo di Avvento e Natale è stato da guida per imparare ad apparecchiare la tavola di casa o dei luoghi della convivialità, lì dove si può condividere il pasto e si vivono gli affetti e l’amicizia. Il suggerimento del sussidio, di preparare un tavolo da cucina durante le celebrazione Eucaristiche domenicali, è stato accolto da diverse parrocchie, segno di un cammino comune. Ecco allora i tavoli presenti in alcune chiese.

Di domenica in domenica, sono stati apparecchiati con la corona d’Avvento, segno della luce della fede che ci permette di andare incontro al Signore che viene. Poi il libro della Parola a ricordare il desiderio di Dio di comunicare con l’uomo. Ad abbellire la tavola i fiori della festa, espressione della gioia per la venuta di Gesù. Sono state aggiunte le sedie per fare spazio all’accoglienza e invitare alle diverse iniziative del tempo di avvento. Infine è stato posto al centro della tavola il pane della fraternità, a dire l’attenzione all’altro in cui ama nascondersi il Figlio di Dio, e nel pane è stato messo il Bambinello! Il messaggio per ogni persona e comunità è quello di mettere nelle nostre tavole la presenza di Gesù attraverso chi viene, chi bussa, chi chiede perchè povero di pane e di affetto.

Ecco alcune foto delle tavole preparate e che troviamo nelle Chiese per il tempo di Natale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *