L’Amministrazione comunale traccia il bilancio per il 2013 – parte 4

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

image
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Fine anno è tempo di bilanci. E il comune di San Benedetto, come tradizione, ha tracciato quelli dell’amministrazione targata Giovanni Gaspari. Tante sono state le iniziative portate avanti per rendere sempre più fruibile la vita cittadina e ogni assessore ha enunciato le proprie. Come giusto che sia, quindi, verranno riportate tutte. Ma per rendere più fruibile e soprattutto più consultabile possibile il tutto, la redazione ha deciso di distinguere ogni ambito in base all’assessore di riferimento e di pubblicarne uno al giorno da oggi a fine anno.

Nel quarto giorno ci occuperemo del bilancio dell’assessorato affidato al vice sindaco Eldo Fanini con deleghe al Patrimonio, Società partecipate, Impianti Sportivi, Decoro urbano, Parchi e giardini, Sport e Risorse umane.

Partiamo dal Decoro urbano. L’Amministrazione Gaspari, in questo 2013, ha portato avanti molti aspetti che potrebbero cambiare il volto della città. È stata approvata la variante Parziale al Piano Regolatore per la zona “Marina di Sotto – Piazza S.Pio X”, in corso la redazione del Piano particolareggiato di esecuzione che dettaglierà gli interventi dei privati e quelli a beneficio della collettività come spazi verdi, la piazza di quartiere, edilizia sociale, parcheggi. È stato approvato dal Consiglio comunale il “Documento Strategico Strutturale”, documento di sintesi della pianificazione urbanistica che segue all’approvazione dello Schema Direttore varato nel 2007 per fare da “ponte”, utilizzando le norme in vigore, fino all’approvazione della nuova legge regionale organica per il governo del territorio. Inoltre una nuova veste è stata prevista anche per il porto. Con il via libera del Ministero delle Infrastrutture, manca ora l’approvazione definitiva della Regione Marche del nuovo Piano regolatore del porto che ridisegna i confini dell’area propriamente adibita alle attività del mare, la connette con il resto della città, offre grandi opportunità per lo sviluppo del territorio grazie alle prospettive che si aprono nella valorizzazione di un’area – chiave per l’economia di San Benedetto.

Altra iniziativa adottata dal comune proprio nelle ultime settimane è quella dei PORU (piani operativi di riqualificazione urbana). Si tratta di una valida opportunità per permettere alla città di dotarsi dei servizi, standard urbanistici e infrastrutture necessarie a migliorare la qualità della vita dei cittadini. Gli obiettivi di riqualificazione sono ambiziosi: ampliamento piscina comunale, adeguamento pista di atletica, impianti sportivi in Viale dello Sport, valorizzazione edifici pubblici dismessi, riqualificazione aree degradate della città e zone artigianali.

Nell’ambito del Piano nazionale per le città, dedicato alla riqualificazione di aree urbane degradate, il Comune ha presentato un progetto per l’area SS. Annunziata per un valore di opere previste di oltre 15 milioni, di cui 2,4 milioni a carico di Comune, Erap, Regione e CIIP, che presenta caratteristiche normative e urbanistica ideali per una immediata cantierabilità degli interventi. Si prevedono alloggi di edilizia residenziale popolare e di housing sociale, la cittadella del rugby, il completamento delle opere di urbanizzazione e del campo sportivo “Sabatino D’Angelo”, la realizzazione di orti urbani, la riqualificazione del fosso collettore, la sistemazione della rete fognaria della zona.

Un nuovo volto l’ha visto la zona ovest di San Benedetto con le riqualificazioni del Paese alto prima e di Via Manara poi. L’iter che sta dando nuova luce al vecchio incasato è di prossimo completamento con i lavori che vedranno il rifacimento di piazza Bice Piacentini dopo il consolidamento di piazza Sacconi.

L’Amministrazione è stata molto sensibile sul piano internet e comunicazione. Si sta provvedendo, infatti, a far passare, entro fine 2013, la banda disponibile per i servizi online dagli attuali 8 Mbps a 200 Mbps (un incremento del 2.500 %) , dal rame alla fibra ottica, a costi di poco superiori a quelli attuali. Un potenziamento che apre scenari completamente nuovi per l’erogazione di servizi ai cittadini, alle imprese e alle altre Pubbliche Amministrazioni e per la realizzazione di progetti innovativi nell’Italia Digitale. Sempre in campo “on line” San Benedetto del Tronto è terzo in Italia (dopo i comuni di Milano e di Novara) e tra i primi dieci enti locali italiani a diventare “Sistema Autonomo di Internet”, cioè primo attore della Grande Rete, al pari dei principali competitor internazionali: proprietario di proprie risorse IP, totalmente indipendente dai fornitori di connettività, è ora tecnologicamente pronto per fornire risorse e servizi a Enti terzi, per diventare punto di riferimento a livello locale e nazionale, per rivestire un ruolo di traino e di eccellenza in ambito ICT e per guidare «cordate» ad alto contenuto tecnologico favorendo importanti economie di scala. Ma si è portato avanti anche il discorso sul WiFi. Oltre ai punti già esistenti da anni (area Palazzo comunale, Sala consiliare, Biblioteca, Palazzina Azzurra, ecc.), dal 2012 il lungomare cittadino è “Wi Fi free”: 4 chilometri di connessione veloce e gratuita, nel 2012 ne hanno usufruito quasi 10.000 utenti (42.140 connessioni nel mese di agosto 2012). Investimento di 35.000 euro nel primo anno, 20.000 euro per gli anni successivi.

Di importanza non secondaria l’aspetto sport. Anche qui sono state molteplici le iniziative messe in campo dall’amministrazione Gaspari. Nella prima parte del 2013 l’assessorato era nelle mani di Marco Curzi poi affidato a Eldo Fanini da giugno. Nuovi impianti hanno preso vita in Riviera tra cui Il pistino per gli allenamenti al coperto del campo scuola d’atletica leggera di zona Ragnola che permette di svolgere gli allenamenti durante i periodi invernali e con condizioni meteorologiche avverse. E’ lungo 62 metri, largo 15, realizzato in tartan di ultima generazione a sei corsie e dalla gradinata è possibile guardare all’interno attraverso una parete trasparente in policarbonato. L’opera è costata 316.434,55 euro, coperti per 200.434,55 euro dalla società “Collection Atletica“ che si è aggiudicata il bando pubblico e per 116.000 euro dal Comune con il contributo dell’Amministrazione Provinciale e della Regione Marche.
Il complesso polisportivo “Sabatino D’Angelo” del quartiere Agraria è stato ampliato con la realizzazione di un campo di calciotto con il contributo del Consorzio per il Bacino Imbrifero del Tronto (BIM Tronto) e dell’associazione sportiva “Agraria club”.
E’ stata posta la prima pietra per la realizzazione del nuovo campo di rugby: sorgerà nel quartiere Agraria, zona SS. Annunziata, comprenderà il terreno da gioco in erba naturale omologato per disputare le partite della serie A, un campo di allenamento in terra battuta con illuminazione, spogliatoi, recinzione e servizi. Il costo previsto è di 470 mila euro di cui 300 mila finanziati dal Comune e i restanti 170 mila sostenuti da un’Associazione temporanea di imprese (ATI) composta dall’Associazione sportiva dilettantistica Unione Rugby San Benedetto, Ecoservice e Arteverde.

Oltre alle nuove strutture ci si è mossi per quanto riguarda l’organizzazione di eventi sportivi. La città accoglie numerosi grandi eventi che hanno portato atleti, tecnici e accompagnatori per migliaia di presenze turistiche. Oltre ad eventi che si ripetono annualmente come il Festival internazionale del pattinaggio artistico, la Maratona sulla sabbia, la “Tirreno Adriatico”, la maratona “Ascoli – San Benedetto”, la “Ragnoliade” la città ha accolto i Campionati italiani di ginnastica ritmica, di lancio, di ballo sportivo, di beach-soccer, Regate veliche e soprattutto, nel settembre 2012, i Campionati Mondiali di pattinaggio corsa e, nel maggio 2013, la “Euro Winners Cup Beach soccer”. Nel mese di luglio 2013 si è svolto il Challenger Associazione tennisti professionisti presso il circolo tennis “Maggioni” che calamitato in città tantissimi atleti e appassionati di tennis. Da ricordare anche la rassegna “Sport in palcoscenico” e la ventunesima edizione della “Festa dello Sport” che ha riscosso un grande successo di atleti e pubblico.
Nell’ambito della Beach Arena è stata ospitata una tappa del Campionato Italiano di Volley Femminile da spiaggia, il “Beach Tennis Super Vip”, la Supercoppa italiana di beach Soccer e le finali del campionato italiano beach soccer SERIE A 2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *