Regalarsi la Luna lasciatelo a noi

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Francis Scott Fitzgerald disse un giorno al suo amico Ernest Hemingway: “I ricchi sono gente diversa da noi”. Al che Ernest gli rispose: “È vero, hanno più soldi”. Sentire le ultime notizie di cronaca vip e associarle a questo celebre scambio di battute è un attimo. L’attrice Angelina Jolie per il 50esimo compleanno del compagno Brad Pitt, non ha trovato nulla di meno che regalargli un’isola a forma di cuore. Un regalo da 12 milioni di dollari. Petra Island, a 15 minuti da New York, misura 11 ettari e comprende due case progettate dall’architetto preferito di Brad, Frank Lloyd Wright. È invece di pochi giorni fa la voce che Nigella Lawson, la star inglese della tv ai fornelli, aveva una nota spese che comprendeva 2.380 euro in golfini di cachemire coordinati, 30mila euro al mese di fiori freschi per la casa, quasi 6.000 euro per una cyclette.
E basta sfogliare una qualunque rivista (o la colonna di destra di qualunque quotidiano online) per notare come lo shopping selvaggio e a molti zeri, in euro o in dollari, sia la cifra distintiva di personaggi noti e danarosi. Chi non spenderebbe 20mila dollari per un materasso? Ma d’altronde Britney Spears ha bisogno di dormire sonni tranquilli. E invece del triste pesce rosso che boccheggia nella boccia, perché non fare come Lady Gaga e acquistare 27 rarissimi pesci giapponesi Koi, per la modica cifra di 60mila dollari?
Follie da star, si dirà. Forse, anzi, indubbiamente. Ma senza demonizzare il denaro, che serve ed è fatto per essere usato, almeno vorremmo che in un momento di crisi acuta la smaccata prosperità non ci fosse esibita e sbattuta così platealmente in faccia. A un mondo dorato dove avere è essere, si contrappone una grande umanità dove i poveri cercano di mantenere un rispettabile senso dell’onore e della dignità, perché non hanno altro. All’approssimarsi del Natale vorremmo quindi lanciare un accorato appello ai ricchi in vena di temerarietà: in queste fredde e limpide notti invernali, per favore non alzate gli occhi al cielo. Sinceramente preferiremmo che regalarsi la Luna restasse una tenera e gratuita promessa da innamorati…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *