Grande successo per le proiezioni di “DOC Si Gira 2”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

DOC2 si gira 2
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Gran successo di pubblico ieri sera, mercoledì 19 dicembre, presso l’Auditorium “G. Tebaldini” per le proiezioni dei due documentari prodotti all’interno di “DOC si gira 2”, il laboratorio di cinema documentario svoltosi la scorsa estate presso il CentroGiovani Casa Colonica.

Circa duecento le persone presenti alla visione dei documentari “50 anni di Campo Europa”, dove si ripercorre la storia dello storico campo sambenedettese e delle squadre che lo hanno calcato, e “L’Atleta – un ricordo di Giacomo Antonini” nel quale, ripercorrendo la vicenda umana ed artistica del giovane artista prematuramente scomparso, si traccia anche la storia di una generazione del rock sambenedettese.

“Sono contento per la riuscita di questo laboratorio – dice Luigi Maria Perotti, docente del corso – grazie all’appoggio dell’assessorato alle politiche giovanili, dell’assessore Luca Spadoni e della Cooperativa “EOS” stiamo facendo un grande lavoro sulla memoria storica di questa nostra Riviera delle Palme. Vorrei anche ringraziare Riccardo Sciarra per il prezioso aiuto nello svolgimento della serata. Con DOC si gira stiamo recuperando le storie che noi raccontiamo, fanno parte della nostra storia, sono il nostro bagaglio culturale e memoriale”.

Sulle ali dell’entusiasmo, a breve partirà la terza edizione del corso di cinema documentario, sempre a partecipazione libera e gratuita: “Stiamo cercando nuovi contenuti e storie da valutare per DOC si gira 3 – continua Perotti – invito chiunque sia interessato ad iscriversi e partecipare al laboratorio mettendosi in gioco”.

“Un plauso ai ragazzi che hanno partecipato all’edizione 2012 non solo per la qualità dei lavori prodotti, ma anche per la scelta dei temi e dei protagonisti dei documentari molto cari a tutta la città – ha dichiarato l’assessore alle politiche giovanili Luca Spadoni – l’Amministrazione proseguirà nel sostegno all’evento e nella promozione di iniziative che intendono coinvolgere i ragazzi nel recupero della memoria e delle storie della città”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *