Gli scout del Gruppo Grottammare 1 da Papa Francesco

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page
Pubblicato sul Settimanale Diocesano l’Ancora dell’8 dicembre
per il gruppo Scout Grottammare 1, Alessandro Testatonda, Cristina Morelli,Nicola Ricci
Cari fratelli e sorelle Buongiorno,
e anche complimenti, perchè voi siete coraggiosi… con questo freddo in piazza! Complimenti tanti!”
Con queste parole, mercoledì 27 novembre, Papa Francesco ci ha accolto in una piazza San Pietro gelida e senza sole ma colma di pellegrini giunti sin lì da ogni parte del mondo per vederlo, ascoltarlo e pregare insieme a lui.
Eravamo tantissimi ad attenderlo e puntualmente alle 9:30, la figura del Santo Padre, vestita con un capotto e con una sciarpa bianca, appariva sui maxi schermi iniziando a bordo della Papà mobile il tradizionale ed immancabile giro in piazza.
L’attesa durata oltre due mesi, ormai stava per terminare; infatti  da lì a qualche minuto, Papa Francesco sarebbe passato anche vicino a tutti noi. E noi anche se fortemente infreddoliti, avremmo avuto la certezza, che lui ci avrebbe scaldato il cuore con i suoi sorrisi e le sue parole.
E l’attesa dei 350 pellegrini provenienti da Grottammare non è stata vana. Partiti da piazza San Pio V a bordo di 6 pulmann, eravamo giunti a Roma, attraversando l’appenino completamente innevato e correndo in tutti i modi per cercare di avere un posto che ci avesse permesso di vedere e salutare il nostro caro Papa da vicino.
Tutto ciò grazie all’organizzazione del Gruppo Scout Grottammare 1, che in occasione del suo 35° anno di fondazione (che cade proprio nel giorno dell’Immacolata Concezione) , diversi mesi fa decise di fare questo pellegrinaggio a Roma invitando oltre  ai propri associati, tutte le persone della parrocchia e tutte le realtà ad essa legate.
Davvero moltissimi i partecipanti giunti anche da paesi vicini (e anche da meno vicini come Acquaviva, Montegranaro, Monteprandone, Ancona e perfino da Bari). La voce infatti di questa giornata in compagnia di Papa Francesco aveva coinvolto davvero tutti, piccoli e grandi, tanto che gli organizzatori, incalzati da tutta questa richiesta di partecipazione, per ben due volte avevano dovuto riaprire le iscrizioni.
E’ stato davvero bello ed emozionante poi arrivare in piazza San Pietro alle luci dell’alba e, vedere tantissimi piccoli bambini accompagnati dai capi scout, dagli educatori dell’azione cattolica e dalle suore dell’asilo Santa Maria di Grottammare. Il più piccolo pellegrino presente a questa giornata aveva appena 3 mesi mentre il più saggio aveva quasi 85 anni!
Lo slogan scelto per questo pellegrinaggio, stampato in 4 lingue diverse su tutti i cappellini donati ad ogni partecipante era questo: “La via dell’amore ci salverà” (frase pronunciata da Papa Francesco lo scorso 4 ottobre ad Assisi).
Nel pomeriggio, dopo aver trascorso la mattinata in compagnia di Papa Francesco, ci siamo ritrovati tutti nella chiesa di Santa Maria in Traspontina per vivere e concludere questa giornata con una Santa Messa celebrata  gioiosamente dal nostro caro vice parroco Don Guido.
Tante le emozioni vissute, tante le parole ascoltate dalla voce di un Papa che sicuramente cambierà il volto della nostra chiesa con la sua profonda semplicità ed il suo grande amore per Gesù. “Chi pratica la misericordia, non teme la morte” Questa è la frase che Papa Francesco ci ha fatto ripetere più volte e che vuole raccontare questa giornata a Roma con lui e con altre migliaia di pellegrini.
Cogliamo l’occasione per ringraziare tutti coloro che si sono impegnati in prima persona per far si che fossimo davvero in tanti ad arrivare a Roma e a far vivere questo pellegrinaggio nel modo migliore.
I vostri sorrisi, e quelli di tutti i bambini presenti, ci hanno donato una grande gioia e ci permetteranno di continuare il nostro cammino associativo con ancora più motivazione e forza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *