Progetto europeo Museumcultour: presentata la sala multimediale alla scoperta delle specie marine dell’Adriatico

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Museo multimediale

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Uno spazio virtuale ed interattivo per la conoscenza dell’ecosistema marino e dei suoi abitanti che rappresenta una realtà unica nel suo genere nell’Adriatico sarà inaugurato, alla presenza di autorità scuole e cittadinanza, sabato 14 dicembre, alle 10, presso il Museo Ittico di San Benedetto del Tronto. Grazie alla moderna tecnologia e a favolose animazioni in 3D, il visitatore avrà la percezione di “immergersi” in un ambiente marino circondato da ben undici specie ittiche del mare Adriatico.

L’importante realizzazione rappresenta uno step fondamentale del progetto Museumcultour, che vede la Provincia di Ascoli Piceno capofila con partner provenienti da Italia, Slovenia, Croazia, Montenegro e Albania, di azioni e progettualità volte a valorizzare il turismo culturale mediante una promozione integrata del patrimonio museale dei territori coinvolti.

L’iniziativa, curata dal Servizio Politiche Comunitarie della Provincia in collaborazione con il Comune di San Benedetto del Tronto, è stata presenta oggi nella sala Consiliare del Comune rivierasco dal Vice Presidente della Provincia Pasqualino Piunti e all’Assessore comunale alla Cultura e Turismo Margherita Sorge, presenti il Dirigente del Servizio Politiche Comunitarie della Provincia Dott. Domenico Vagnoni, la Dirigente del Servizio Cultura del Comune Dott.ssa Renata Brancadori e la Dott.ssa Lorella Bovara dell’Ufficio Europa della Provincia.

“Complessivamente a livello europeo il progetto Museumcultour, selezionato su centinaia di proposte ricevute, ha ottenuto un finanziamento di 2 milioni e 300 mila euro con ben 400 mila euro assegnati alla Provincia di Ascoli Piceno – ha evidenziato con soddisfazione l’Assessore Piunti – si tratta di un ulteriore riconoscimento alla capacità progettuale del territorio Piceno e dell’Amministrazione Provinciale che dal suo insediamento ha raccolto circa 3 milioni di euro in finanziamenti comunitari diretti sfatando, almeno nel nostro piccolo, il primato negativo che l’Italia sia uno dei Paesi meno reattivi nell’intercettare ed utilizzare le risorse comunitarie. In particolare – ha aggiunto Il Vice Presidente Piunti – la Provincia di Ascoli Piceno, attraverso l’iniziativa comunitaria, ha finanziato per un totale di oltre 40 mila euro gli interventi tecnologici (sistema completo di fruizione 3D stereoscopica, interattivo e relativo software); la traduzione ed incisione vocale dei testi in lingua inglese, il Tour Virtuale Museo Ittico e la stampa materiale promozionale; tutte attività realizzate da società del territorio che hanno potuto esprimere la loro professionalità a livello europeo”.

Soddisfazione è stata espressa anche dall’Assessore Sorge che ha evidenziato “l’attività del Comune che si è occupato della sistemazione infrastrutturale e dell’arredo dello spazio che può ospitare 20 persone per ciascun turno di visita” ed ha ringraziato “per la preziosa collaborazione a titolo gratuito, l’Associazione Museo Ittico ‘Augusto Capriotti’, per i contenuti scientifici funzionali alla realizzazione delle animazioni e il Laboratorio Teatrale Re Nudo, per le voci narranti e recitate che accompagnano le proiezioni”.

Sui dettagli tecnici si sono infine soffermati il rappresentante della società CADLAND Enrico Santori, il biologo marino Luigi Olivieri, dell’Associazione Museo Ittico ‘Augusto Capriotti’ che ha redatto tutti i testi, le schede tecniche di ciascuna specie di pesci e fornito le immagini presenti nel video. I disegni dei pesci sono stati creati con grande abilità dal biologo marino ed illustratore scientifico, Marco Graziano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *