Grottammare tributi, IMU e TARES in scadenza

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

GROTTAMMARE – Scadenze in vista per i cittadini: lunedì 16 dicembre è l’ultimo giorno utile per pagare la terza ed ultima rata della TARES e la seconda rata dell’IMU 2013, quest’ultima solo per gli immobili diversi dalla prima casa. Chi possiede solo l’abitazione principale, infatti, dovrà attenere le ulteriori istruzioni che saranno emanate a ridosso della scadenza che, come noto, è stata prorogata al 16 gennaio 2014.

Per quanto riguarda la TARES – la tassa con cui i cittadini pagano il servizio di gestione dei rifiuti comunali, al quale va aggiunta una maggiorazione che viene versata direttamente allo Stato a copertura dei costi dei servizi indivisibili dei comuni di 0,30 euro al mq – gli avvisi contenenti l’importo del conguaglio sono partiti la scorsa settimana, immediatamente dopo l’approvazione da parte del consiglio comunale del Regolamento e delle tariffe applicabili per il 2013.

Il tributo, infatti, pur introdotto con la legge n.224 del 22 dicembre 2011, ha trovato la sua piena definizione solo nell’ultima parte di quest’anno. Pertanto, il consiglio comunale aveva deliberato a giugno due rate di acconto sulla base delle vecchie tariffe TARSU da “aggiornare” con quelle stabilite secondo i nuovi coefficienti di legge, cosa che è avvenuta a fine novembre con l’approvazione delle tariffe e l’individuazione delle agevolazioni (v. regolamento allegato).

Nelle lettere spedite, i contribuenti troveranno l’importo del conguaglio (a credito o a debito) e le modalità di pagamento del tributo. Nel caso ciò non avvenisse entro il termine stabilito, i cittadini sono pregati di rivolgersi direttamente all’ufficio TARES, entro il 31 dicembre. Info al numero 0735 739211. “L’ufficio ha elaborato un flusso informatico di oltre 8000 cartelle rispetto a un nuovo tributo che è alla sua prima applicazione – spiega l’assessore all’Ottimizzazione delle Risorse, Alessandro Rocchi – Non escludiamo eventuali anomalie e per questo l’ufficio Tares è a disposizione per un riscontro puntuale dei dati”.

In merito all’IMU, come detto, la scadenza di dicembre riguarda la seconda rata dell’Imposta sugli immobili diversi dalla prima casa. L’elenco e le relative tariffe sono consultabili anche on line, dove è possibile accedere al programma di calcolo messo a disposizione dal Comune.

Stante l’incertezza normativa conseguente all’approvazione del decreto legge nr. 133 del 30 novembre scorso, i calcoli non tengono conto di quanto eventualmente sarà dovuto per la prima casa il 16 gennaio 2014. http://www.comune.grottammare.ap.it/contents/Istruzioni+per+il+pagamento/671

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *