Nuovo Consiglio Comunale, si discute di Multi Servizi e riduzione dei posteggi del mercato

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

il comune di san benedetto
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Consiglio Comunale torna a riunirsi. Sabato i rappresentanti del comune di San Benedetto torneranno ad occupare gli scranni della sala consiliare per discutere di politica cittadina. Sei i punti all’ordine del giorno. Si va dall’autorizzazione all’acquisizione, da parte del Comune, del 100% delle azioni dell’Azienda Multi Servizi s.p.a. e l’approvazione del nuovo Statuto della società; alla modifica del regolamento del commercio su aree pubbliche per disciplinare in modo più completo la materia; passando per la proroga di 8 anni alla CPL Concordia del contratto di servizio per la gestione degli impianti tecnologici; le modifiche al regolamento comunale del verde e infine le interrogazioni della Emili e di Pezzuoli sul ruolo di Paolo Canducci con la ditta Troiani e Ciarrocchi e sempre un’interrogazione di Riego Gambini sullo stato dei marciapiedi cittadini.

Di particolare interesse i primi tre punti. In merito all’acquisizione della Multi Servizi si tratta di un adeguamento agli obblighi normativi che impediscono ai Comuni con meno di 30.000 abitanti di possedere azioni di SPA. San Benedetto dunque acquista 12 azioni prima detenute dalla stessa AMS e dai comuni di Montalto Marche, Cupra Marittima, Offida, Massignano, Ripatransone, Acquaviva Picena, Montefiore dell’Aso, Grottammare per una spesa complessiva di € 6.197,52. Inoltre si dà mandato al Sindaco di intervenire in assemblea dei soci per approvare la modifica dello Statuto dell’azienda tale che essa, sempre come prevede la normativa, possa operare esclusivamente per il Comune di San Benedetto da cui dipenderà per tutte le scelte riguardanti la strategia aziendale.

Il secondo punto prevede la riduzione da 340 a 326 dei posteggi dei mercati infrasettimanali di martedì e venerdì (saranno soppressi alcuni posteggi in via Carducci, piazza Garibaldi viale Buozzi con il miglioramento delle possibilità di accesso dei mezzi degli ambulanti e il recupero di posti auto) e la possibilità di istituire manifestazioni commerciali a carattere straordinario nei periodi natalizio, pasquale ed estivo. Inoltre, visto lo scarso riscontro in termini di adesioni, si prevede l’accorpamento della fiera del 25 aprile e della manifestazione del 1 maggio e la soppressione della fiera della Madonna della Marina.

In materia di green economy il Comune è chiamato a rivedere l’accordo con la CPL Concordia. Il contratto ha attualmente un valore annuo di € 763.696,01 più IVA per la gestione e la manutenzione degli impianti tecnologici di proprietà o in utilizzo all’Amministrazione Comunale. La proposta di rinnovo si basa sulle offerte della ditta per una riduzione dei canoni annui e una serie di investimenti aggiuntivi per migliorare l’efficienza energetica degli impianti pubblici tali da abbattere i costi del 10%, il più importante dei quali è un impianto di cogenerazione presso la piscina comunale da realizzare entro il prossimo anno.

L’assise è prevista in prima convocazione per venerdì 29 novembre alle ore 9,30 e la seconda per sabato 30 novembre alla stessa ora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *