Acquaviva, Comitati di Quartiere: secondo incontro quartiere Borgo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page
Alcuni residenti del quartiere Borgo
Alcuni residenti del quartiere Borgo
Il sindaco Rosetti al centro in piedi, alla sinistra l'ass. Balletta, a destra il vice sindaco Cameli e l'ass. Rossi
Il sindaco Rosetti al centro in piedi, alla sinistra l’ass. Balletta, a destra il vice sindaco Cameli e l’ass. Rossi

ACQUAVIVA PICENA – Si è tenuta nella serata del 19 novembre, alle ore 21 presso il Ristorante 1941, il secondo incontro per i Comitati di Quartiere con i residenti nel quartiere denominato, per ora, “Borgo” e l’Amministrazione Comunale rappresentata dal sindaco Rosetti, il vicesindaco Cameli e gli assessori Balletta, Rossi e Massicci. Il quartiere Borgo comprende le seguenti vie:

c.da Casarica, c.da Forola, c.da Madonna delle Piane, c.da S.Caterina, c.da S.Giacomo, c.da S.Maria in Accubitu, c.da San Savino, c.da Valle Apparignano, largo Dei Piceni, via A.Manzoni, via D.Alighieri, via G.Matteotti, via Gramsci, via Marche, via Roma

Presenti alla riunione una ventina di persone di cui 18 residenti; il sindaco ha preso subito la parola e dopo un breve riepilogo riguardante il Regolamento, l’istituzione e le funzioni dei Comitati di Quartiere, ha proseguito spiegando che l’utilità nella creazione di questa struttura non sta nell’affidare la gestione del territorio esclusivamente al Comitato di Quartiere ma nel creare una struttura che consenta ai cittadini di dialogare con una maggiore efficienza con l’Amministrazione Comunale,  di collaborare con essa, proporre progetti per il territorio di cui l’Amministrazione  valuterà la fattibilità, la priorità e la possibilità di realizzarle.

Si è discusso molto sui problemi del quartiere, in particolare delle zone di campagna dove manca l’allaccio del gas e ci sono problemi con la rete idrica. Inoltre sono stati espressi dubbi sul quorum del 10% per le elezioni del direttivo dei Comitati di Quartiere ritenuto forse un po’ alto, e poiché,come qualcuno ha detto, “un alto quorum preclude ad un basso quorum di agire mentre un basso quorum non preclude ad un alto quorum di agire” si è valutata la possibilità di abbassare, in via eccezionale, il limite del numero degli elettori necessario affinché la votazione sia valida. Al termine della discussione si è proceduti al voto per decidere se aderire o meno all’iniziativa dei Comitati e l’adesione è stata data quasi all’unanimità.

Il prossimo incontro sarà quello del quartiere “Centro” il 29 novembre presso la Sala Consiliare alle ore 21, saranno interessati i residenti nelle vie:

c.da Paterno, c.da S.Angelo, piazza Del Forte, piazza Patrioti Italiani, piazza S.Nicolò, p.le C.Ulpiani, via A.Crivellucci, via Boreale, via Colle Cimino, via Del Cavaliere, via Del Colle, via Del Forno, via Delle Mura, via Dell’Ornato, via Di Mezzo, via G.B.De Angelis, via Marziale, via Panelli, via P.Assalti, via S.Nicolò. via S.Rocco, via S.Spunta, via Trabucco, viale Colombo, viale G.Leopardi, vicolo Porta Vecchia, vicolo Terranova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *