Tante iniziative per la “Settimana europea per la riduzione dei rifiuti”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

settimnaridrifiuti
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Riviera delle Palme a rifiuti zero. Il comune sambenedettese, infatti, aderisce con un nutrito programma di iniziative alla “Settimana europea per la riduzione dei rifiuti”, la principale campagna di informazione e sensibilizzazione dei cittadini circa l’impatto dei loro stili di vita e dei loro consumi sull’ambiente e sui cambiamenti climatici, che si terrà dal 16 al 24 novembre.

Si comincia sabato 16 novembre con l’inaugurazione delle due “case dell’acqua”, distributori di acqua pubblica gassata e refrigerata, ubicate in viale De Gasperi (cerimonia alle ore 11) e in piazza Setti Carraro a Porto d’Ascoli (ore 12). E’ prevista la partecipazione di rappresentanze degli ISC “Centro e Sud” con brevi saggi legati al tema della riduzione dei rifiuti per concorrere a realizzare un mondo più sano. Ospite d’onore delle due iniziative sarà Guido Barbera, presidente del CIPSI (Coordinamento di iniziative popolari di solidarietà internazionale) e tra i promotori dei referendum sull’acqua pubblica.

Si proseguirà lunedì 18 novembre, in Auditorium, dov’è in programma la cerimonia di consegna della Bandiera Verde “Eco Schools” ai tre I.S.C. cittadini, La cerimonia sarà arricchita da “Rici – Clowns”, uno spettacolo sul tema della raccolta differenziata e dei riciclaggio dei rifiuti proposto da “teatro Movimento Buffo”.

Infine giovedì 21 novembre si svolgerà la “festa dell’Albero”, con la piantumazione di essenze arboree alla presenza delle scolaresche in due aree verdi della città, viale Pasqualetti (ore 9,30) e giardino di via Alfortville (ore 11).

Inoltre, per tutta la settimana nelle scuole cittadine si svolgeranno lezioni sul tema con l’analisi dell’”eco – codice”, un piccolo manuale per ridurre la produzione di rifiuti che il Comune distribuisce nelle aule.

«A tale proposito – dice l’assessore all’ambiente Paolo Canducci – invitiamo tutti a sottoscrivere la petizione “Meno Rifiuti – Più Benessere” promossa dall’associazione dei Comuni Virtuosi di cui facciamo parte. E’ un appello indirizzato alle aziende e alla distribuzione organizzata a cui viene chiesto di rendere noto il proprio impegno rispetto alle cosiddette “10 mosse”, cioè dieci azioni da compiere nel breve e medio termine per ridurre l’impatto ambientale di imballaggi, promuovere soluzioni adatte all’uso multiplo ma soprattutto ad innovare attraverso la progettazione di beni e i servizi in un’ottica di economia circolare. Per firmare la petizione basta collegarsi alla pagina internet http://www.comunivirtuosi.org/meno-rifiuti. Ma noi speriamo – è la conclusione di Canducci – che queste iniziative servano a coinvolgere e informare tutti i consumatori sulla necessità di prestare attenzione sulla quantità di imballaggi che accompagnano i beni di largo consumo che, insieme agli articoli usa e getta, diventano quel genere di rifiuto con cui si deve fare i conti quotidianamente».

«I dati sull’andamento della raccolta differenziata a San Benedetto – prosegue Canducci – ci dicono che gli sforzi fatti sinora, sia con azioni educative sia con il potenziamento del ritiro porta a porta, stanno ottenendo importanti risultati. La quantità di rifiuti differenziati dall’inizio dell’anno all’11 novembre scorso si attesta al 62%, un numero che comprende però il periodo estivo durante il quale, a causa della presenza di tanti turisti, si registra un calo fisiologico. Lo conferma il dato di questi primi 11 giorni di novembre in cui la percentuale si riporta al 65%, lo stesso livello di prima dell’estate. In ogni caso nel 2013 (1° gennaio – 11 novembre) i rifiuti urbani sono diminuiti del 3% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, mentre quelli che finiscono in discarica si sono ridotti del 22%».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *