Ambiente, la differenziata raggiunge la periferia di Grottammare

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

piergalliniGROTTAMMARE – “Io vado via” è la scritta che campeggia sui tradizionali cassonetti (verdi) della raccolta indifferenziata che ancora per qualche giorno stazioneranno nelle zone periferiche di Montesecco, Colle Valle e San Francesco, per poi via via scomparire anche da Bore Tesino, Valtesino ovest e Monti. Entro il 31 dicembre, il mezzo monoperatore utilizzato dalla Picenambiente spa per lo svuotamento dei cassonetti sparirà anche da quelle strade comunali. Il progetto punta a superare abbondantemente la soglia del 65% di rifiuti riciclabili, che al mese di febbraio 2013 è stata attestata al 62%.

Questi i contenuti dell’accordo sull’ampliamento della raccolta differenziata alle zone di periferia stretto tra il Comune e la Picenambiente Spa, denominato Servizio gestione rifiuti “Area vasta”. Il nuovo programma è stato comunicato ufficialmente ai residenti della prima zona interessata, Montesecco-Colle Valle-San Francesco, durante l’assemblea di quartiere tenutasi lunedì scorso. E’ già iniziata, comunque, la campagna informativa sul posto a cura della Picenambiente spa e già dalla fine della prossima settimana il nuovo programma diventerà operativo.

Praticamente, i vecchi grandi cassonetti, ancora presenti nelle zone di confine e dove venivano conferiti tutti i tipi di rifiuto, verranno sostituiti da una piccola isola ecologica all’interno della quale ci sarà il cassonetto giallo (carta cartone tetrapack), il cassonetto azzurro (vetro, plastica, alluminio) e un cassonetto verde per i rifiuti non riciclabili che, in questo modo, dovrebbero ridursi al 25-30% del totale dei conferimenti. I rifiuti potranno essere conferiti senza alcun vincolo orario.

Data l’elevata ruralità delle zone oggetto del servizio “Area Vasta”, non è prevista la raccolta della frazione organica dei rifiuti, essenzialmente composto dagli scarti di cucina, ma le famiglie che hanno intenzione di praticarla saranno dotate, su richiesta, del kit dell’umido e potranno conferire i rifiuti nel primo cassonetti ad hoc raggiungibile, presente nelle zone più urbanizzate. Il kit può essere richiesto all’ufficio URP (piano terra palazzo municipale, 0735 739244).

Dopo Montesecco-Colle Valle-San Francesco, come detto, l’ampliamento interesserà tutto il resto della periferia grottammarese, ove ancora presente il cassonetto dell’indifferenziata. Accanto all’attività informativa della Picenambiente spa, gli amministratori comunali ne parleranno con i cittadini interessati ancora durante il Mese della Partecipazione, nell’assemblea in programma lunedì 18 novembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *