In scadenza le domande per le agevolazioni Tares

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Tares

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si ricorda che il 31 ottobre è l’ultimo giorno utile per presentare in Comune la domanda per usufruire dello sconto del 30% sul pagamento della Tares, la tassa sui rifiuti e sui servizi.

Le categorie di contribuenti che possono beneficiarne sono le stesse già previste per la vecchia Tarsu (la tassa rifiuti): pertanto, coloro che ne avevano già beneficiato negli anni passati non dovranno ripresentare la domanda, a condizione ovviamente che la propria situazione sia rimasta inalterata.

Hanno dunque diritto all’agevolazione le seguenti categorie di utenti:

a) coppia di anziani (che abbiano compiuto 60 anni se donna e 65 anni se uomo) con reddito imponibile IRPEF inferiore ad € 16.731,00; per ogni ulteriore componente anziano lo stato di famiglia tale limite è elevato di Euro 5.577,00;

b) anziano single con reddito inferiore ad € 16.731,00;

c) famiglia con presenza di portatore di handicap in situazione di gravità con carattere sia di temporaneità che di permanenza ai sensi dell’articolo 4 della Legge 104/92, ovvero con riconoscimento dell’invalidità al 100%;

d) famiglia composta da almeno cinque persone il cui ultimo reddito non supera euro 27.885,00. Tale limite è aumentato di euro 5.577,00 per ogni ulteriore componente lo stato di famiglia;

e) intestatari della scheda di famiglia, disoccupati, residenti a San Benedetto del Tronto, non dediti agli studi e iscritti ininterrottamente alle liste di collocamento da almeno due anni, con ultimo reddito familiare non superiore a Euro 16.731,00;

Tutta la modulistica e le informazioni necessarie sono sul sito del Comune www.comunesbt.it (area tematica “tributi”) o reperibili presso l’Ufficio relazioni con il pubblico o l’Ufficio tributi. Qualora la domanda venga presentata direttamente a quest’ultimo ufficio (terzo piano del Municipio di viale De Gasperi o presso la delegazione di via Turati a Porto d’Ascoli), si provvederà a scomputare immediatamente l’importo dal saldo che, lo ricordiamo, dovrà essere pagato entro la fine di novembre con il modello F24 precompilato che il Comune sta inviando a tutti i contribuenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *