“Sussidiarietà: politica e associazionismo a confronto sulle prospettive della Val Vibrata”, un convegno a Martinsicuro

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

convegno lionsMARTINSICURO – Sabato 26 ottobre presso la sala consiliare del Comune di Martinsicuro si è tenuto un convegno dal titolo “Sussidiarietà: politica e associazionismo a confronto sulle prospettive della Val Vibrata” organizzato dal Lions Club Val Vibrata nella persona del presidente Guido De Angelis.

“Come associazione di servizio – ha spiegato il presidente dei Lions Val Vibrata – ci siamo resi conto della crisi che investe questo settore per l’assenza di risorse pubbliche e del fatto che i pubblici poteri si affidano sempre più alle associazioni di volontariato per attingere forze e persone. Con questo convegno abbiamo voluto mettere allo stesso tavolo la politica e le associazioni per dare voce alle istanze che provengono dai territori e stimolare la collaborazione tra le parti oltre a dare maggiore qualità dei servizi sociali.”

Numerose le associazioni operanti sul territorio che hanno partecipato al convegno. Tre docenti dell’Università di Teramo e dell’Università D’Annunzio di Pescara – Chieti, assieme all’assessore regionale alle Politiche Sociali Paolo Gatti, hanno animato il dibattimento attorno ai temi di associazionismo e sussidiarietà.

Nella fattispecie, la prof.ssa Laura Concetta di Filippo ha spiegato i percorsi di interazione e integrazione fra associazionismo e istituzioni, il prof. Vincenzo Corsi ha parlato invece del futuro del welfare e il prof. Gabriele Di Francesco dell’organizzazione dei servizi e della rete sociale, mentre l’assessore regionale  Paolo Gatti ha illustrato le politiche sociali in Abruzzo.

Il fine del convegno è stato quello di approfondire e valutare quali fossero gli equilibri tra poteri pubblici e privati in relazione alle azioni da compiere per la persona e il cittadino.

Si è riflettuto in particolare sul concetto di sussidiarietà, e cioè l’idea che un’istituzione o un’organizzazione di ordine superiore a un’altra non debba interferire nelle attività di quest’ultima a essa inferiore, ma debba sostenerla a coordinare la sua azione con le altre componenti sociali in vista del bene comune.

Per quanto è emerso, e a conclusione dei lavori, il Lions Club si è detto disponibile a finanziare una ricerca universitaria sul tema del convegno, che abbia luogo in Val Vibrata al fine di fornire uno strumento valido ad implementare le attività in corso e che sia di supporto per tutti coloro che operano nei servizi sociali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *