Opportunità in Mozambico per le imprese Marchigiane

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

canzian mozambico

REGIONE MARCHE – San Benedetto del Tronto è stata la location della “Country presentation Mozambico”, iniziativa promossa da Piceno Promozione (Azienda per l’internazionalizzazione della Camera di Commercio) in collaborazione con la Regione Marche. Presenti, tra gli altri, il vice presidente della Giunta regionale Antonio Canzian e l’ambasciatore della Repubblica del Mozambico in Italia, Carla Elisa Luis Mucavi. La presenza economica del nostro Paese in Mozambico ha registrato, negli ultimi anni, una crescita considerevole. Gli investitori italiani mostrano infatti un interesse crescente verso il mercato mozambicano, incoraggiati dalle interessanti prospettive di investimento, dalla stabilità politica e dalla posizione geografica. “L’evento di oggi – ha sottolineato Canzian – rappresenta un’opportunità per far conoscere le nostre imprese in Mozambico, Paese ricchissimo di risorse minerali, energetiche e agricole, con una popolazione di oltre 24milioni di abitanti e che negli ultimi anni ha il 7,5% di Pil positivo. Dopo la guerra civile, gli anni di pace che ne sono seguiti hanno permesso al Mozambico di riprendersi e gettare le basi per uno sviluppo che potrebbe avere un’accelerazione a seguito della scoperta di giacimenti petroliferi. Si conferma un Paese di grande interesse con il quale è possibile intrattenere rapporti, visto che i settori da sviluppare sono quelli dell’energetico, agricolo e infrastrutturale. Ancora una volta l’azione sinergica delle istituzioni e delle associazioni è vincente per offrire opportunità e scelte strategiche alle nostre aziende”. “Noi siamo consapevoli – ha detto la Mucavi – delle grandi opportunità degli imprenditori marchigiani e per questo vogliamo cercare di instaurare rapporti con loro per creare posti di lavoro in Mozambico, cercando di sviluppare il settore agroalimentare, della pesca e del turismo”. Durante l’incontro è emerso che i settori in cui si sta maggiormente concentrando l’attenzione delle aziende italiane sono quelli dell’energia (biocombustibili e biomasse), dell’agricoltura e agroindustria, delle infrastrutture e del turismo. Il tessuto imprenditoriale mozambicano è caratterizzato da aziende familiari, vicine al mondo delle nostre Pmi e l’indotto creato dai grandi investimenti (carbone, energia, zucchero) sta offrendo i presupposti alle stesse Pmi di emergere e inserirsi in un ambiente economico favorevole. L’accesso ai mercati di importazione ed esportazione e la disponibilità di approvvigionamento locale di materie prime sono fattori determinanti nella scelta di investire in Mozambico. L’economia del Paese è relativamente diversificata: i principali contributi alla crescita economica sono forniti da agricoltura, costruzioni, trasporti, energia, pesca e turismo. La presenza di un grande investimento nella produzione di alluminio (Mozal, secondo produttore in Africa) ha fortemente sbilanciato l’ago della bilancia verso il settore industriale, anche se la maggior parte della popolazione si dedica all’agricoltura e alla pesca. Oltre al settore delle costruzioni, che continua a crescere costantemente grazie allo sviluppo dell’immobiliare, del turismo e delle grandi opere pubbliche, un altro settore che sta attirando l’attenzione degli investitori internazionali è quello dell’energia. È in corso l’esplorazione per la ricerca del petrolio (Eni è una delle società a essersi aggiudicata la licenza) e negli ultimi anni sono stati realizzati diversi investimenti nei biocombustibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *